06 dicembre 2007

Qultura di destra: la clamorosa gaffe del giornale di Forza Nuova


Stavo pranzando come mio solito nel bar della facoltà di ingegneria con i miei amici e l'occhio mi è caduto su una pila di giornali. "Il Megafono", mai sentito. Leggo la firma dell' editoriale : "Roberto Fiore, segretario nazionale di Forza Nuova". Iniziamo bene!
Leggo sotto al titolo questa bella citazione "colta": "Questo è il giornale dell'uomo qualunque, stufo di tutti, il cui solo, ardente desiderio, è che nessuno gli rompa le scatole.". Firmato, è qui sta il bello GIANCARLO Giannini!!! Avete capito bene, proprio lui. Non Guglielmo, il fondatore del Fronte dell' uomo qualunque, no , Giancarlo! Già è tanto se dal basso della loro qultura non hanno affibbiato sta frase ar principe Giuseppe Giannini! Potete anche scaricarvi il pdf e conservarlo se volete, come ricordo. Basta andare sul bellissimo sito del giornale: ilmegafono.info, davvero spassoso.
Mi è tornato alla mente il racconto di un mio vecchio amico che mi raccontava che in palestra aveva conosciuto uno di questi tizi che aveva attaccato bottone credendolo uno dei loro (se va in palestra è sicuramente di destra, no?).
Erano i tempi del referendum sulla procreazione assistita. Il nostro amico fascio si avvicinò al mio povero amico e incominciò a sostenere che bisognava assolutamente votare contro( per la cronaca è stato più efficace astenersi) perchè se i referendum fossero passati si sarebbe , udite udite, legalizzata la clonazione! E lui , che la sapeva lunga, era a conoscenza del fatto che "la sinistra ha pronto un esercito di un milione di cloni con cui vuole conquistare l' Italia". Giuro. Chissà chi si è preso gioco di questo povero cristo raccontandogli come vera la trama di uno degli episodi di Star Wars.
Il problema è che questi poi , non solo vanno a votare e il loro voto conta quanto al mio, ma fanno pure "politica" attiva, magari aprono il loro bel blog pieno di strafalcioni , scrivono sui giornali, e pensano di essere degli intellettuali illuminati e politicamente scorretti. Poveri noi.
Qualcuno parlò di un test di cultura generale per rinnovare la tessera elettorale. Non sarebbe male. Gente del genere non deve concorrere alla scelta di decisioni importanti per il futuro della vita di un paese. E questo vale anche per molti forzitalioti e per gli amici del sempre più tragicomico aggregatore Tocque-Ville. Poveri noi!

16 commenti:

il subcomandante diama ha detto...

devo dire...mi hai fatto tanto ridere...anche se non c'è nulla di nuovo,conosciamo tutti l'intelligenza media dei nazifascisti.

RaShO O°o°O ha detto...

A proposito di "storie"... qualche settimana fa mi è capitato di imbattermi in un ragazzotto che parlava/catechizzava la sua amica con vero ardore, spaziando tra cultura, attualità e storia. Son venute fuori delle cose allucinanti. Per esempio che le migrazioni indoeuropee non sarebbero mai avvenute perchè le distanze di percorso erano troppo lunghe; che il medioevo è un periodo sottovalutato, maldipinto e stereotipato ("non erano tutti dei vikinghi cazzoni come ci vogliono far credere"); che le cose che ci avrebbero insegnato a scuola sono vere cazzate.

Stavo per spegnere la mia sigaretta e ritornare in biblioteca, con un pelo di rammarico per non aver più una scusa valida per poter star lì ad ascoltare il discorso di questo tizio, quand'ecco, inaspettata, la perla finale: "Lo Tsunami era prevedibile! Nella Bibbia c'è scritto che il pericolo verrà dalle acque!".

Rido e ringrazio nella mia testa per l'ultimo grande regalo che mi si è voluto concedere. Ritorno su!

Anonimo ha detto...

e' uscito il nuovo numero del megafono


www.ilmegafono.info

http://www.ilmegafono.info/

Gabriele Paradisi ha detto...

Buongiorno. Sono Gabriele Paradisi, titolare del blog CieliLimpidi. Non sono sicuro che questo mio commento, vista la censura qui praticata, sarà mai pubblicato. Volevo comunque rassicurarvi che siamo vivi e stiamo benissimo. Ci libriamo eleganti nel cielo della libertà e della verità senza pregiudizi pelosi e... goffi.
Sono tante le iniziative realizzate sul nostro blog e tante sono in cantiere. Per non parlare dei successi conseguiti e... futuri.
Dunque mi sembra ridicolo ricevere critiche e bassa ironia da un blog come questo che annovera naturalmente si e no due commenti ad articolo (per di più anonimi) e che non si è mai distinto in nessuna azione originale di nessun genere...
Tanto vi dovevo
Gabriele Paradisi

Jean Lafitte ha detto...

caro Gabriele innanzi tutto i commenti vanno inseriti nel posto giusto. qui si parlava del commento di forza nuova. sei forse di forza nuova? forse qualche tuo "collaboratore" si.

riguardo ai "successi" del vostro blog e del vostro elegante librarvi nel cielo della verità evito qualsiasi facile ironia e polemica. contenti voi.

del vostro blog la censura non c'è? mi sembra esattamente il contrario visto che siete soliti aggredire qualsiasi voce discorde.
altra cosa è il filtro che io applico perchè ho la responsabilità di quello che viene scritto sul blog. non so tu ma un commento , come l'ultimo di enrix in cui ci sono insulti:
"Lafitte, credimi, mostrare al mondo quanto sei meschino e disonesto è e sarà un vero piacere."
e minacce fascio-mafiose:
"Tu non hai idea di quante belle sorpresine ci siano in serbo per te."
a mio avviso non è pubblicabile.
ma tant'è. così sono i tuoi collaboratori! ovviamente non sei responsabile di ogni loro azione.
non vedo però perchè metterti a difendere l'indifendibile.

"Dunque mi sembra ridicolo ricevere critiche e bassa ironia da un blog come questo che annovera naturalmente si e no due commenti ad articolo (per di più anonimi) e che non si è mai distinto in nessuna azione originale di nessun genere..."

amico mio a furia di frequentare certi pagliacci e pubblicare certi strafalcioni il senso del ridicolo lo hai perso, è da molto. come hai perso il senso della realtà e delle proporzioni. guardo i commenti del mio blog e vedo 5,6 commenti per post contro i 16(!) del vostro. non mi sembra una gran differenza, per di già solo voi siete 5! per di più avete vagato per la rete cercando di pubblicizzare il vostro blog , cosa che il sottoscritto non fa. ultimo tragico esempio la mancanza di attenzione che vi ha dedicato Marco Travaglio nonostante le vostre moleste e insistite provocazioni. va dato atto a lui di aver capito molto prima di me la vostra natura litigiosa e inconcludente. che vi porta a intervenire in un bloggicino come il mio, in post che non parlano di voi, presentandovi sotto falso nome.
mi sono sottratto molto tempo fa alla polemica ritenendo i tuoi collaboratori persone non degne di attenzione e tempo e incapaci di discutere in maniere serena ed educata (oltre che incapaci di esporre alcun argomento in maniera chiara e intellegibile). non commento sul vostro blog. vorrei che faceste altrettanto così come gradirei che non parlaste di me. non merito cotanta pubblicità da parte di gente così impegnata alla ricerca della verità vera.
rimango qui col mio piccolo e banale blog riportando e commentando notizie vere, di dominio pubblico e facilmente verificabili.
le insinuazioni, le calunnue, gli insulti, i depistaggi di stampo piduista preferisco lasciarli ad altri.
con sempre intatta stima e cordialità, Jean Lafitte

Gabriele Paradisi ha detto...

Caro Lafitte
"Filtrare" i commenti, ovvero pubblicare quelli che ti aggradano è censura pura.
Lasciare che ognuno si esprima, assumendosi le proprie responsabilità, è libertà.

Marco Travaglio (proprio lui in persona, il guru, pensa un pò...) mi ha risposto con due battutine (nemmeno delle più riuscite) a domande puntuali e documentate. Non la trovo decisamente una grande interpretazione da parte di chi si atteggia a "cantore della Verità".
Ultimamente poi il suo atteggiamento schizofrenico sulla vicenda Forleo-Magistratura intera-De Magistris-Mastella-Prodi (oopss...) mi sembra alquanto imbarazzato... non trovi?

Tu dici di pubblicare sul tuo blog "notizie vere, di dominio pubblico e facilmente verificabili". Ne sei proprio sicuro? Prova a scavare un pochettino senza i paraocchi e vedrai che scenari ti si schiudono davanti...
Caro Lafitte prova a leggere bene e a leggere tutto. E prova a chiedere. Come dice il nostro amico comune? Camminare Domandando?
Gabriele

Jean Lafitte ha detto...

caro Gabriele essendo titolare del blog quello che c'è viene scritto qui, chiunque lo scriva, è mia responsabilità. parola il cui significato forse ti sfugge visto il materiale che pubblichi.

Marco Travaglio non è tenuto a rispondere ad alcuna delle vostre provocazioni e mi sembra che abbia risposto nella maniera più adeguata, rispondendo in maniera scherzose a domande che di serio hanno poco se non il tono.
di certo non potete pretendere che legga e verifichi una per una le balle che possono stare scritte su "55000 cartelle".

sul caso Forleo- De Magistris- Mastella mi sembra che la sua posizione sia chiarissima e che non ci sia giorno che non polemizzi con mastella.
non vedo cosa c'entri Prodi, evidentemente è una vostra ossessione.
si sono sicuro della notizie che pubblico. se sono false, imprecise, non corrette i lettori possono intervenire e segnalare citando (come faccio io) la fonte. tutto questo senza essere aggrediti come veniva fatto in un blog di tua conoscenza.
adoro parlare di cospirazione e complotti ma a differenza tua, caro Gabriele, il senso della misura e del ridicolo lo tengo ancora.
ripeto. quando farete delle accuse vere e circostanziate supportate da prove ne potrete riparlare con i diretti interessati o con Travaglio, Bonini, D'avanzo e compagnia cantante. fino a quando continuerete con allusioni e cercando, mi sembra abbastanza in malafede, di suggerire (debolissimi) collegamenti tra fatti che sono totalmente staccati tra loro vedrai non andrete lontano.
anche molti dei vostri ex seguaci si sono stancati mi sembra.
siete rimasti in 5 o poco più.
a me francamente non può fregar di meno. non ho grande interesse a polemizzare sul sesso degli angeli con perfetti sconosciuti, per di più insolenti e maleducati.

è un peccato che tu abbia perso questa occasione per stigmatizzare gli insulti e le minacce del tuo stimato collaboratore.
evita di far diventare questo post su forza nuova in un' altra occasione per fare un battibecco. mi spiace che Travaglio non ti cachi, ma non posso sostituirlo io.
nel frattempo che ti risponda, magari prova a farti una vita privata come ho io. così magari ti passa la voglia di stare tutto il tempo su internet o a cercare prove inesistenti su fatti mai avvenuti.
adesso visto che non siete stati chiamati in causa, smammare, grazie

Gabriele Paradisi ha detto...

Non caro La fitte, non mi freghi. Tu non filtri in quanto responsabile di ciò che appare sul tuo blog, tu non riporti gli argomenti e le citazioni (DOCUMENTATISSIME) che ti vengono inviate e che mettono in dubbio o in crisi i tuoi dogmi. E questa, caro mio, è censura. Altro che senso di responsabilità.

Maro Travaglio intanto è sceso dall’Olimpo ed è stato costretto a metter insieme due imbarazzate rispostine ironiche perché la figura che stava facendo nei confronti dei suoi fans era devastante. Tanto che i più agili e onesti hanno preteso chiarimenti.
Prova tu, con la tua sagacia a contattarlo per vedere se ti risponde? A noi ha risposto. Uno a zero. Palla al centro.

Il Caso Forleo-De Magistris, per tua conoscenza, coinvolge non solo Mastella ma anche Prodi. Non è un’ossessione. È un fatto.

Bonini & D’Avanzo sono stati messi di fronte a documenti inattaccabili che dimostrano la loro opera di manipolazione e falsificazione. I fatti, un’altra volta sono lì. Accessibili a tutti. Poi, per carità è possibile, c’è sempre qualcuno che non ha il coraggio di guardare dentro al cannocchiale e scoprire che la Terra non è il centro dell’Universo. Ci sono addirittura quelli che non vogliono che gli altri guardino dentro al cannocchiale… e sono i peggiori.

Io ora smammo. Tu non pubblicherai questa mia replica in nome del tuo altissimo “senso di responsabilità” e perché… “off topic”, naturalmente.
Nessun problema, io lo riporterò nel mio blog a testimonianza di come si possa svolgere un libero confronto di idee tra persone civili.
Gabriele

Jean Lafitte ha detto...

Caro Gabriele la tua mentalità complottista vuole che tutti vogliano "fregarti". Rilassati non sono un agente del Kgb, anche se mi sarebbe piaciuto. ;)
tu non hai letto i 3 messaggi che enrix, sotto falso nome, mi ha inviato e non puoi assolutamente sapere quello che contenevano. puoi credere a me o a uno dei gentleman che lavorano con te, fai pure.
quando in un blog si viene solo a provocare, insultare, minacciare questa non si chiama libertà di espressione, si chiama spam.

su Marco Travaglio. tu dici che è sceso dall' olimpo. ti posso solo dire che la mia ex associazione universitaria lo ha fatto venire in due occasioni per due conferenze , ci ho parlato, abbiamo anche cenato tutti assieme in pizzeria, figurati quanto è inavvicinabile Marco Travaglio. se a voi non presta attenzione, se vi tratta come dei pescivendoli(lui e non solo lui), è perchè evidentemente non vi considera meritevoli di attenzioni. magari perchè anche lui lavora per il KGB. 1-0 per te? mi sembra che perdi per punteggio tennistico.
triste il tuo atteggiamento infantile comunque "gne gne gne, almeno a noi travaglio ha risposto". Davvero patetico.
Provate ad affrontare l'argomento con un minimo di serietà e senza preconcetti, magari vi sarà aperto.

"Il Caso Forleo-De Magistris, per tua conoscenza, coinvolge non solo Mastella ma anche Prodi. Non è un’ossessione. È un fatto. "
Mi spiace Prodi non c'entra nulla. è solo una tua ossessione. è triste voler presentare come fatti le tue opinioni.

"Bonini & D’Avanzo sono stati messi di fronte a documenti inattaccabili che dimostrano la loro opera di manipolazione e falsificazione. I fatti, un’altra volta sono lì. Accessibili a tutti."
e infatti dopo aver letto le vostre ridicole accuse contro di loro mi sono reso conto di quanto erano inconsistenti.
Bonini e D'Avanzo santi subito.
io al posto loro vi avrei portato in tribunale da un pezzo.

"Tu non pubblicherai questa mia replica in nome del tuo altissimo “senso di responsabilità” e perché… “off topic”, naturalmente.
Nessun problema, io lo riporterò nel mio blog a testimonianza di come si possa svolgere un libero confronto di idee tra persone civili."
ho pubblicato tutti i tuoi commenti perchè, per quanto infantili, sono di tono ben diverso da quello dei tuoi sgherri.
non posso impedirti di pubblicare quello che vuoi sul tuo blog(anche se ti avevo chiesto educatamente di lasciarmi in pace).
purtroppo l'unica cosa che può testimoniare questo botta e risposta è la pochezza dei tuoi argomenti, le vostre paranoie e soprattutto il fatto che non avete proprio un cazzo da fare tutto il giorno. mi spiace per me è diverso. non posso starvi dietro. ti chiedo quindi ancora educatamente di lasciarmi perdere. quando avrò tempo e voglia di discutere di questi argomenti scrivero un post apposito qui. così evitiamo anche di scrivere off-topic. ok?

Con cordialità Jean Lafitte

p.s. non ti fa venire in mente nulla il fatto che Guzzanti e Scaramella si contraddicano su tante cose?
"(vabbè, qualcuno dei due si è sbagliato… può succedere)"
rigore a targhe alterne. se commette una piccola imprecisione D'Avanzo in un articolo apriti cielo!

enrix ha detto...

Ciao lafitte, vedo che mi chiami sempre in causa. Fai bene.
Eccomi qui.

“Caro Gabriele la tua mentalità complottista vuole che tutti vogliano "fregarti".”

Da cosa la deduci questa cazzata?

“Rilassati non sono un agente del Kgb, anche se mi sarebbe piaciuto. ;)”

Non lo mettiamo in dubbio.

“tu non hai letto i 3 messaggi che enrix, sotto falso nome….”

Chi ti ha scritto non ha firmato con un nome, ma con un nick: “Il monaco” .
Se ti interessa saperlo, è mio fratello.

“…mi ha inviato e non puoi assolutamente sapere quello che contenevano.”

Assolutamente. Non può saperlo. Sono solo pubblicati integralmente sul suo blog.

“… puoi credere a me o a uno dei gentleman che lavorano con te, fai pure.”

Qualcosa mi dice che per qualche motivo a te non crede. Chissà cosa.
Comunque puoi sempre fare un bel falso, modificare il testo, e pubblicarli dopo la manipolazione.
Magari crederà a te, chi lo sa.
Ah…un particolare. Guarda l’orario della pubblicazione di quei messaggi sul tuo blog e della loro ricopiatura su quello di Gabriele. Ci son pochi secondi di differenza.
Naturalmente questo perché “il monaco” ne ha realizzate in tempo reale due versioni: una credibile, per il blog di Gabriele, ed una farlocca e piena di bugie, riservata a te.
Chissà con quale scopo, poi.
E ancora un particolare, Lafitte: cerca di non fare troppo il furbo, perché accusando gli altri di mendacio e di falso, si rischia di fare delle figure bruttine, e talvolta persino di finire in strane aule con il simbolo di una bilancia sul bancone, dal momento che la piattaforma del tuo blog di quei messaggi conserva una copia per legge, ed in giro c’è gente che è anche capace di dar mandato ad un legale per interpellare la Polizia Postale ed averne copia conforme.

“quando in un blog si viene solo a provocare, insultare, minacciare questa non si chiama libertà di espressione, si chiama spam.”

Invece quando si accusa qualcuno di mendacio e di falsificazione, mentendo, si commette un reato: si chiama diffamazione.

“su Marco Travaglio. tu dici che è sceso dall' olimpo.”

Esatto. A furia di dargli del bugiardo, è uscito dalla tana, ed ha abbozzato due risposte.

“ti posso solo dire che la mia ex associazione universitaria lo ha fatto venire in due occasioni per due conferenze , ci ho parlato, abbiamo anche cenato tutti assieme in pizzeria,”

E un bel chissenefotte?

“figurati quanto è inavvicinabile Marco Travaglio.”

Non mi risulta che tu gli abbia scritto pubblicamente dandogli del mentitore. E’ stato invitato solo per conferenze.
Riesci ad afferrare la sottile differenza?

“se a voi non presta attenzione, se vi tratta come dei pescivendoli(lui e non solo lui), è perchè evidentemente non vi considera meritevoli di attenzioni.”

Ma a noi HA prestato attenzione. Ha risposto, farfugliando cazzate.

“magari perchè anche lui lavora per il KGB.”

Tu dici?

“1-0 per te? mi sembra che perdi per punteggio tennistico.
triste il tuo atteggiamento infantile comunque "gne gne gne, almeno a noi travaglio ha risposto".

“Almeno?” Non mi risultava che tu avessi posto delle questioni a Travaglio. Stai uscendo fuori dai binari, Lafitte.

“Davvero patetico.”

Che cos’è patetico, Lafitte? Il fatto che Gabriele ti ha spiegato che Travaglio, accusato di dire bugie, ci ha risposto per due volte senza riuscire ad abbozzare una difesa seria?
Vatti a leggere il suo blog. Scoprirai che anche alcuni suoi consueti ammiratori non sono stati molto soddisfatti della cosa.

“Provate ad affrontare l'argomento con un minimo di serietà e senza preconcetti, magari vi sarà aperto.”

E da chi? Da uno che di fronte all’accusa di avere insinuato in TV e sui giornali la cazzata che Scaramella sia l’assassino di Litvinenko si è difeso parlando dei venusiani? Chi ha bisogno di un minimo di serietà, Lafitte, noi o lui?

“"Il Caso Forleo-De Magistris, per tua conoscenza, coinvolge non solo Mastella ma anche Prodi. Non è un’ossessione. È un fatto. "
Mi spiace Prodi non c'entra nulla. è solo una tua ossessione. è triste voler presentare come fatti le tue opinioni.”

E’ anche triste che in quell’inchiesta sia iscritto sul registro degli indagati, il tuo Prodi che non c’entra nulla, caro Lafitte.
Ed è anche triste che Saladino barattasse con Prodi voti in cambio del direzionamento di fondi comunitari, stando a quanto detto da Tursi Prato a De Magistris in un interrogatorio in procura.

“"Bonini & D’Avanzo sono stati messi di fronte a documenti inattaccabili che dimostrano la loro opera di manipolazione e falsificazione. I fatti, un’altra volta sono lì. Accessibili a tutti."
e infatti dopo aver letto le vostre ridicole accuse contro di loro mi sono reso conto di quanto erano inconsistenti.
Bonini e D'Avanzo santi subito.
io al posto loro vi avrei portato in tribunale da un pezzo.”

Anche io al posto loro lo avrei fatto, se le nostre accuse fossero state davvero ridicole.
Il problema, caro Lafitte, (problema di Bonini, non di chi tarda a comprendere come te), è che non lo sono, e quindi a loro, o a chi fosse al posto loro, portarci in Tribunale non conviene proprio.
Per questo scriviamo dappertutto a chiare lettere che quelle interviste sono fabbricate e manipolate, senza alcun problema.
Lo ha detto anche Bukowskij (ti ricordi il tuo internato in manicomio?), al Giornale.
Risposta del Gruppo l’Espresso: quereliamo. Abbiamo dato mandato allo studio legale Ripa di Meana.
Tu l’hai vista la querela Lafitte?
No, non la puoi avere vista, perché non è mai partita.
E ormai i termini per presentarla son prescritti.
Che vuoi mai Lafitte, capita, coi cazzari.

“"Tu non pubblicherai questa mia replica in nome del tuo altissimo “senso di responsabilità” e perché… “off topic”, naturalmente.
Nessun problema, io lo riporterò nel mio blog a testimonianza di come si possa svolgere un libero confronto di idee tra persone civili."
ho pubblicato tutti i tuoi commenti perchè, per quanto infantili, sono di tono ben diverso da quello dei tuoi sgherri.”

Questo è vero. Io sono molto più aggressivo. Che vuoi mai: tu m’attizzi.

“non posso impedirti di pubblicare quello che vuoi sul tuo blog(anche se ti avevo chiesto educatamente di lasciarmi in pace).”

“Smammare, grazie” è educatamente? Dove vivi Lafitte, a Tucson?

“purtroppo l'unica cosa che può testimoniare questo botta e risposta è la pochezza dei tuoi argomenti,”

Però per fortuna ci sono i tuoi, grassi e ricchi.

“le vostre paranoie e soprattutto il fatto che non avete proprio un cazzo da fare tutto il giorno.”

Non preoccuparti: io produco un centinaio di volte quel che produci tu.
Vuoi sapere come si fa? Studia.

“mi spiace per me è diverso.”

Ti capisco.

“non posso starvi dietro. ti chiedo quindi ancora educatamente di lasciarmi perdere. quando avrò tempo e voglia di discutere di questi argomenti scrivero un post apposito qui. così evitiamo anche di scrivere off-topic. ok?”

Ok.

“Con cordialità Jean Lafitte”

Con pochissima cordialità:io.

“p.s. non ti fa venire in mente nulla il fatto che Guzzanti e Scaramella si contraddicano su tante cose? “

Oh bravo. Hai cominciato a leggere e studiare. Continua così: presto vedrai i primi risultati.

“"(vabbè, qualcuno dei due si è sbagliato… può succedere)"
rigore a targhe alterne. se commette una piccola imprecisione D'Avanzo in un articolo apriti cielo!”

Una “piccola imprecisione” inventarsi i contenuti di un’intervista e poi rifiutarsi di pubblicare la smentita?
Continua a studiare, Lafitte, continua.

Anonimo ha detto...

Carissimo Jean ! noto con gran piacere che si sono "costretti" a scriverti! i poverini...... da ex enrix il magnifico ad asdubalino, costretto a postare da Travaglio (perchè non lo c..a più nessuno). Ed ora anche Gabriele....Sì decisamente allo sbando quei cieli ex limpidi....decisamente....
Vai così che sei forte....

Jean Lafitte ha detto...

caro enrix non sono io a chiamarti in causa ma tu a presentarti quasi quotidianamente qui.

"Da cosa la deduci questa cazzata?"
sempre acutissime le tue argomentazioni!

"Chi ti ha scritto non ha firmato con un nome, ma con un nick: “Il monaco” .
Se ti interessa saperlo, è mio fratello."

che bella famiglia. manca solo il bambinello e i due genitori.

"Assolutamente. Non può saperlo. Sono solo pubblicati integralmente sul suo blog."
falso , sul SUO blog, quello di Gabriele Paradisi non c'è assolutamente nulla. ancora una volta ti riduci a queste piccole furbizie.
lo hai pubblicato su cielilimpidi (visto che di commenti ve n'erano pochi ;)).

"E se pensi che sia tanto eccezionale capire l’inglese del Financial Times (visto che mi chiedi se son poliglotta) mi sa che sei proprio molto indietro con gli studi."

peccato che per ingrossare le fila della stampa europea contro Prodi tu debba chiamare in causa degli articoli (firmati quindi non rappresentano necessariamente la linea editoriale) di Welt, Liberation e Times. l'unico "editoriale" è quello di FT (non vogliamo dire cosa diceva contro Berlusconi?). tutta qui la stampa contro Prodi? manca all' appello la gran parte della stampa europea e mondiale. complimenti poi per la citazione delle fonti ("giorgio" sul sito della fu rosa nel pugno): non avevi insinuato che tutta la stampa europea era cotnro Prodi? questo è un giudizio tuo che presenti come un fatto. tuo e di Jean QUATREMER (non di "Par" Jan Quattremer. "Par" in quel contesto sta proprio in luogo di "di": mi sa che il francese lo conosci ancora peggio di me, studia!!!)

"Qualcosa mi dice che per qualche motivo a te non crede. Chissà cosa.
Comunque puoi sempre fare un bel falso, modificare il testo, e pubblicarli dopo la manipolazione."

già questo è davvero un mistero. come i fini che vi spingono.

"E ancora un particolare, Lafitte: cerca di non fare troppo il furbo, perché accusando gli altri di mendacio e di falso, si rischia di fare delle figure bruttine, e talvolta persino di finire in strane aule con il simbolo di una bilancia sul bancone, dal momento che la piattaforma del tuo blog di quei messaggi conserva una copia per legge, ed in giro c’è gente che è anche capace di dar mandato ad un legale per interpellare la Polizia Postale ed averne copia conforme."
amico mio forse in un tribunale non ci sei mai entrato (ma se continui così ti succederà presto). la polizia postale ti sputa in faccia se vai a dire che "Jean Lafitte" ha detto male di "Enrix". piuttosto pensa a quello che scrivi su Travaglio, D'Avanzo etc. anche se loro non hanno la denuncia facile c'è un limite di tolleranza. ancora una volta apprendo con gioia di una tua minaccia( chissà cosa ne penserà , di questa e delle altre,la polizia postale!)

"Invece quando si accusa qualcuno di mendacio e di falsificazione, mentendo, si commette un reato: si chiama diffamazione."
si mentendo appunto. non è certamente il caso mio.

"Esatto. A furia di dargli del bugiardo, è uscito dalla tana, ed ha abbozzato due risposte."
toh, non vi ha neanche denunciato. certo che se continui a chiamare e insultare una persona prima o poi risponde. complimenti per il metodo e l'educazione. altra cosa è essere considerati da una persona. cosa che evidentemente non è.

"E un bel chissenefotte?"
altro argomento importante vero. parlavo con Gabriele che si vantava di aver avuto una risposta dall' "olimpionico" Travaglio. in realtà Travaglio è una persona assolutamente disponibile al dialogo. certo, bisognerebbe evitare di insultarlo.

"Non mi risulta che tu gli abbia scritto pubblicamente dandogli del mentitore. E’ stato invitato solo per conferenze.
Riesci ad afferrare la sottile differenza?"

si è molto più facile attirare l'attenzione di una persona provocandola che non invitandola a parlare di un tema! sei tu che vedi il mondo all' incontrario.

"Ma a noi HA prestato attenzione. Ha risposto, farfugliando cazzate."
mi sembra ben poca. rispondendo a tono alle vostre di cazzate.

"Che cos’è patetico, Lafitte? Il fatto che Gabriele ti ha spiegato che Travaglio, accusato di dire bugie, ci ha risposto per due volte senza riuscire ad abbozzare una difesa seria?
Vatti a leggere il suo blog. Scoprirai che anche alcuni suoi consueti ammiratori non sono stati molto soddisfatti della cosa."

il suo blog, tempo permettendo, lo leggo. e le cose non stanno affatto come ce le vuoi raccontare tu. ma ripeto vedi le cose a modo tuo.

"E da chi? Da uno che di fronte all’accusa di avere insinuato in TV e sui giornali la cazzata che Scaramella sia l’assassino di Litvinenko si è difeso parlando dei venusiani? Chi ha bisogno di un minimo di serietà, Lafitte, noi o lui?"
i maestri dell' insinuazioni siete voi. Travaglio ha solo raccontato un FATTO. difficilmente smentibile. è stata la stessa polizia britannica a sospettare di scaramella inizialmente.

"E’ anche triste che in quell’inchiesta sia iscritto sul registro degli indagati, il tuo Prodi che non c’entra nulla, caro Lafitte.
Ed è anche triste che Saladino barattasse con Prodi voti in cambio del direzionamento di fondi comunitari, stando a quanto detto da Tursi Prato a De Magistris in un interrogatorio in procura."
anche qui garantismo a targhe alterne. se uno è iscritto nel registro degli indagati ed è accusato da un testimone è colpevole. la Mambro e fioravanti invece condannati in tutti i gradi (mi sembra) sono innocenti. complimenti ancora una volta per la tua lucidità. ripeto la domanda. che c'entra Prodi? nulla

"Anche io al posto loro lo avrei fatto, se le nostre accuse fossero state davvero ridicole.
Il problema, caro Lafitte, (problema di Bonini, non di chi tarda a comprendere come te), è che non lo sono, e quindi a loro, o a chi fosse al posto loro, portarci in Tribunale non conviene proprio.
Per questo scriviamo dappertutto a chiare lettere che quelle interviste sono fabbricate e manipolate, senza alcun problema.
Lo ha detto anche Bukowskij (ti ricordi il tuo internato in manicomio?), al Giornale.
Risposta del Gruppo l’Espresso: quereliamo. Abbiamo dato mandato allo studio legale Ripa di Meana.
Tu l’hai vista la querela Lafitte?
No, non la puoi avere vista, perché non è mai partita.
E ormai i termini per presentarla son prescritti.
Che vuoi mai Lafitte, capita, coi cazzari."

capita che una querela prima viene minacciata e poi non realizzata. e non dipende necessariamente dalla mancanza di presupposti per realizzarla. io personalmente non l'avrei fatto perchp avrei dato troppa visibilità a un sito francamente poco visitato. potendo usare armi di fuoco ben più potenti come Repubblica e l' Espresso per ristabilire la verità. oltretutto querele da parte di giornalisti non sono ben considerate nell' ambiente.

"Questo è vero. Io sono molto più aggressivo. Che vuoi mai: tu m’attizzi."

guarda delle tue perversioni sessuali o meno non mi importa. sta di fatto che mi sembra che tu abbia poco da fare. io ho perso un sacco di tempo per risponderti e francamente non ne ho.

"“Smammare, grazie” è educatamente? Dove vivi Lafitte, a Tucson?
che c'è enrix sei pure razzista con quelli di Tucson. solo questa ti mancava!

"Però per fortuna ci sono i tuoi, grassi e ricchi."
mi sembra che ti impegnino abbastanza

"Una “piccola imprecisione” inventarsi i contenuti di un’intervista e poi rifiutarsi di pubblicare la smentita?"
non hai mai sentito parlare per caso di Berlusconi o altri che smentiscono interviste rilasciate?. e poi ragionando come ragioni tu, perchè non è stato denunciato? è stato denunciato?

"Continua a studiare, Lafitte, continua."

si io studierei (cose serie, non buffonate) volentieri se voi non mi chiamaste quotidianamente in causa. sai io non sono un Dio come Travaglio, se mi attaccano rispondo. ma a tutto c'è un limite. soprattutto di tempo. se poi l'argomento non mi riguarda (non sono de Bonini ne D'avanzo o Prodi o Kram o Scaramella o Guzzanti) non vedo proprio perchè dovrei continuare a perdere tempo inutilmente con voi.

enrix ha detto...

Jean Lafitte ha detto...
caro enrix non sono io a chiamarti in causa ma tu a presentarti quasi quotidianamente qui.

Ah si? A parte questi ultimi due messaggi, dimmi quando e dove.

"Da cosa la deduci questa cazzata?"
sempre acutissime le tue argomentazioni!

In risposta alle tue, basta poco.

"Chi ti ha scritto non ha firmato con un nome, ma con un nick: “Il monaco” .
Se ti interessa saperlo, è mio fratello."

che bella famiglia. manca solo il bambinello e i due genitori.

Ci sono anche loro, ed i bimbi sono tre.
Ma per fortuna loro non leggono le tue cazzate. Troppo anziani o troppo piccoli per sopportare.

"Assolutamente. Non può saperlo. Sono solo pubblicati integralmente sul suo blog."

falso , sul SUO blog, quello di Gabriele Paradisi non c'è assolutamente nulla. ancora una volta ti riduci a queste piccole furbizie.
lo hai pubblicato su cielilimpidi (visto che di commenti ve n'erano pochi ;)).

Minchia che falso. Cieli limpidi è il nuovo indirizzo del blog di Gabriele: conosci il significato della parola “trasloco” furbacchione?
http://gabrieleparadisi.splinder.com/post/14804437

O pensi che lui leggesse i post solo nel suo vecchio blog?

"E se pensi che sia tanto eccezionale capire l’inglese del Financial Times (visto che mi chiedi se son poliglotta) mi sa che sei proprio molto indietro con gli studi."

“peccato che per ingrossare le fila della stampa europea contro Prodi tu debba chiamare in causa degli articoli (firmati quindi non rappresentano necessariamente la linea editoriale) di Welt, Liberation e Times. l'unico "editoriale" è quello di FT (non vogliamo dire cosa diceva contro Berlusconi?). tutta qui la stampa contro Prodi? manca all' appello la gran parte della stampa europea e mondiale. complimenti poi per la citazione delle fonti ("giorgio" sul sito della fu rosa nel pugno): non avevi insinuato che tutta la stampa europea era cotnro Prodi? questo è un giudizio tuo che presenti come un fatto. tuo e di Jean QUATREMER (non di "Par" Jan Quattremer. "Par" in quel contesto sta proprio in luogo di "di": mi sa che il francese lo conosci ancora peggio di me, studia!!!)”

Bravo Lafitte, belle giravolte. Sei passato dal dare del falsario verso chi ti ha citato una serie di articoli (e quindi vedo che hai capito, di quali aule ti stavo parlando, bravo) a scannicchiare sulla linea editoriale dei giornali o sulla perfezione dei copia-incolla, dove sfugge il “par” (ah, a proposito del mio francese: io ho vissuto in Francia per tre anni, tanto per la cronaca.)

Dignità zero, eh?



“"Qualcosa mi dice che per qualche motivo a te non crede. Chissà cosa.
Comunque puoi sempre fare un bel falso, modificare il testo, e pubblicarli dopo la manipolazione."

già questo è davvero un mistero. come i fini che vi spingono.”

Uh…cose sordide e fini misteriosi. Bravo Lafitte. La curiosità è il motore della cultura.

"E ancora un particolare, Lafitte: cerca di non fare troppo il furbo, perché accusando gli altri di mendacio e di falso, si rischia di fare delle figure bruttine, e talvolta persino di finire in strane aule con il simbolo di una bilancia sul bancone, dal momento che la piattaforma del tuo blog di quei messaggi conserva una copia per legge, ed in giro c’è gente che è anche capace di dar mandato ad un legale per interpellare la Polizia Postale ed averne copia conforme."
amico mio forse in un tribunale non ci sei mai entrato (ma se continui così ti succederà presto). la polizia postale ti sputa in faccia se vai a dire che "Jean Lafitte" ha detto male di "Enrix". piuttosto pensa a quello che scrivi su Travaglio, D'Avanzo etc. anche se loro non hanno la denuncia facile c'è un limite di tolleranza. ancora una volta apprendo con gioia di una tua minaccia( chissà cosa ne penserà , di questa e delle altre,la polizia postale!)

"Invece quando si accusa qualcuno di mendacio e di falsificazione, mentendo, si commette un reato: si chiama diffamazione."

“si mentendo appunto. non è certamente il caso mio.”

Mai abusare della pazienza altrui, Lafitte, specie di quella di gente che hai accusato di falso pubblicamente cappellando clamorosamente. Non è una minaccia. E’ un consiglio da amico.

"Esatto. A furia di dargli del bugiardo, è uscito dalla tana, ed ha abbozzato due risposte."
toh, non vi ha neanche denunciato.

E’ perché dovrebbe buttare via soldi di avvocati, visto che sarebbe lui a pagare le spese?
Toh, guarda: Marco Travaglio ha SCRITTO E DETTO UNA SERIE DI BUGIE.
Vedi come lo scrivo a chiare lettere?
Lo scrivo dappertutto. A lui, sui giornali, e sui blog.
Che mi denunci dunque, non vedo l’ora.

“certo che se continui a chiamare e insultare una persona prima o poi risponde.”

Citami dove l’ho insultato.
Io l’ho ACCUSATO di dire bugie. Ed ho provato le mie accuse.
Pubblicamente. Equivale ad un insulto, secondo te?

“complimenti per il metodo e l'educazione. altra cosa è essere considerati da una persona. cosa che evidentemente non è.”

E che dovrei fare secondo te? Mandargli a dire che è un mentitore da Monica Bellucci in abiti succinti e profumati? Pensi che sarebbe più delicato?

“"E un bel chissenefotte?"
altro argomento importante vero. parlavo con Gabriele che si vantava di aver avuto una risposta dall' "olimpionico" Travaglio. in realtà Travaglio è una persona assolutamente disponibile al dialogo. certo, bisognerebbe evitare di insultarlo.”

Primo: Gabriele non si “vantava”, ma semplicemente ti comunicava quel che era accaduto.
Secondo, e ti ripeto: dimmi dove è stato insultato da me o dai miei amici.

“"Non mi risulta che tu gli abbia scritto pubblicamente dandogli del mentitore. E’ stato invitato solo per conferenze.
Riesci ad afferrare la sottile differenza?"

si è molto più facile attirare l'attenzione di una persona provocandola che non invitandola a parlare di un tema! sei tu che vedi il mondo all' incontrario.”

Sai com’è. Siamo in politica, e non in un convento.
Quando qualcuno dice bugie in TV in prima serata e sui giornali, sul conto mio o di un mio amico, io normalmente gli contesto la cosa. Non lo invito in pizzeria.
Chi è Lafitte che pensa all’incontrario fra me e te?

"Ma a noi HA prestato attenzione. Ha risposto, farfugliando cazzate."
mi sembra ben poca.

Potresti completare la frase?

“rispondendo a tono alle vostre di cazzate.”

Rispondere a tono a casa mia significa con argomenti. Noi lo contestiamo con date e documenti, lui ti risponde parlando dei venusiani.

"Che cos’è patetico, Lafitte? Il fatto che Gabriele ti ha spiegato che Travaglio, accusato di dire bugie, ci ha risposto per due volte senza riuscire ad abbozzare una difesa seria?
Vatti a leggere il suo blog. Scoprirai che anche alcuni suoi consueti ammiratori non sono stati molto soddisfatti della cosa."

il suo blog, tempo permettendo, lo leggo. e le cose non stanno affatto come ce le vuoi raccontare tu. ma ripeto vedi le cose a modo tuo.

No, io vedo cose come questa:

commento di Emanuela C. - lasciato il 26/11/2007 alle 21:54

senti Travaglio (lasciamo perdere il 'lei') sbattiti un paio d'ore e rispondi decentemente a Gabriele Paradisi & company (fra cui sono pure io). E finiamola con sto polverone.
Pensavi fosse facile avere un blog eh...e invece siamo esigenti e rompipalle!Hai voluto la bici, pedala!

O questo:

commento di Emanuela C. - lasciato il 27/11/2007 alle 14:6

A tutti coloro che hanno insultato chi, con educazione, ha mostrato dubbi e fatto domande :

1 - E' così terribile fare domande?
2 - E' così terribile esprimere un'opinione fuori dal coro?
3 - Indipendentemente dall'argomento, è così terribile fare una domanda ad una persona per cui nutriamo stima e da cui, per questo, sappiamo di poter ricevere valide risposte?
4 - Visto che siete tutti così convinti della vostra incontrastata sapienza, perchè non rispondete VOI alle domande fatte nei vari post invece di limitarvi a ridere (mi riferisco a te alieno)?
5 - Ci siamo più volte vantati di scrivere su un blog civile molto lontano dai toni di stizza del sito di 'forza italia' verso le domande scomode. Rileggendo i post sopra la pensate ancora allo stesso modo?

Dai celebrodeleganti ovviamente non attendo risposte.

"non discutere mai con un cretino,la gente potrebbe non notare la differenza".
Ottimo alieno. Ti ho risposto. Puoi essere soddisfatto. Adesso hai finalmente una valida ragione per darmi della cretina.

Saluti.
Emanuela

Questi arrivavano da Emanuela, un’ammiratrice di Travaglio, ma ce ne sono anche di altri utenti ancora più determinati. Se vuoi te li ricopio.
Che vuoi mai, Lafitte, non sono mica tutti come te. Qualcuno onesto tra gli ammiratori di Travaglio, nonché a sinistra, c’è pure.


"E da chi? Da uno che di fronte all’accusa di avere insinuato in TV e sui giornali la cazzata che Scaramella sia l’assassino di Litvinenko si è difeso parlando dei venusiani? Chi ha bisogno di un minimo di serietà, Lafitte, noi o lui?"
i maestri dell' insinuazioni siete voi. Travaglio ha solo raccontato un FATTO. difficilmente smentibile. è stata la stessa polizia britannica a sospettare di scaramella inizialmente.

Assolutamente mai, caro Lafitte. La polizia britannica non ha mai sospettato (Travaglio ha detto un’altra cosa, comunque: ha detto: “Scotland Yard ha SMASCHERATO”, non sospettato. Afferri, la differenza?).
Ci sono solo più due persone al mondo oggi ad insinuare questo: il presunto assassino Lugovoi (oggi eletto deputato nella tua nazione preferita), e Travaglio.

"E’ anche triste che in quell’inchiesta sia iscritto sul registro degli indagati, il tuo Prodi che non c’entra nulla, caro Lafitte.
Ed è anche triste che Saladino barattasse con Prodi voti in cambio del direzionamento di fondi comunitari, stando a quanto detto da Tursi Prato a De Magistris in un interrogatorio in procura."
anche qui garantismo a targhe alterne. se uno è iscritto nel registro degli indagati ed è accusato da un testimone è colpevole. la Mambro e fioravanti invece condannati in tutti i gradi (mi sembra) sono innocenti. complimenti ancora una volta per la tua lucidità. ripeto la domanda. che c'entra Prodi? Nulla”

Per non c’entrare nulla non dovrebbe essere indagato, caro Lafitte.
Io e te non c’entriamo nulla in quell’inchiesta. Prodi invece è indagato.

Per quanto riguarda poi il dimostrare la sua colpevolezza, difficile farlo per un magistrato, se viene trasferito sul più bello.

"Anche io al posto loro lo avrei fatto, se le nostre accuse fossero state davvero ridicole.
Il problema, caro Lafitte, (problema di Bonini, non di chi tarda a comprendere come te), è che non lo sono, e quindi a loro, o a chi fosse al posto loro, portarci in Tribunale non conviene proprio.
Per questo scriviamo dappertutto a chiare lettere che quelle interviste sono fabbricate e manipolate, senza alcun problema.
Lo ha detto anche Bukowskij (ti ricordi il tuo internato in manicomio?), al Giornale.
Risposta del Gruppo l’Espresso: quereliamo. Abbiamo dato mandato allo studio legale Ripa di Meana.
Tu l’hai vista la querela Lafitte?
No, non la puoi avere vista, perché non è mai partita.
E ormai i termini per presentarla son prescritti.
Che vuoi mai Lafitte, capita, coi cazzari."

“capita che una querela prima viene minacciata e poi non realizzata. e non dipende necessariamente dalla mancanza di presupposti per realizzarla.”

Si capita, specialmente ai cazzari.

“io personalmente non l'avrei fatto perchp avrei dato troppa visibilità a un sito francamente poco visitato.”

Ma loro non l’hanno minacciato su un sito. L’hanno fatto dalle pagine dei loro “potentissimi” giornali. E non hanno minacciato un sito, ma una testata rivale: Il Giornale, appunto.
Poi però non hanno querelato un accidente. E lo sai perché?
No, non lo sai. Io invece lo so: è quello il bello.

“potendo usare armi di fuoco ben più potenti come Repubblica e l' Espresso per ristabilire la verità.”

Dopo che hai detto un fracco di bugie sull’argomento, e sei sempre stato smascherato, diventa difficile essere ancora credibili sullo stesso argomento, anche per delle testate così “potenti”.
La “verità”, ormai è diventata la verità di tua sorella.

“oltretutto querele da parte di giornalisti non sono ben considerate nell' ambiente.”

E sapessi come sono ben considerate le minacce di querela sparate a vanvera, e poi non formalizzate, nell’ambiente! Sai, roba da cazzari.

"Questo è vero. Io sono molto più aggressivo. Che vuoi mai: tu m’attizzi."

“guarda delle tue perversioni sessuali o meno non mi importa. sta di fatto che mi sembra che tu abbia poco da fare. io ho perso un sacco di tempo per risponderti e francamente non ne ho.”

Io invece ne ho meno di te, ma non so rinunciare al sano divertimento. Non sessuale, pirlone. Intendo genericamente ricreativo. Hai presente il circo Barnum?

"“Smammare, grazie” è educatamente? Dove vivi Lafitte, a Tucson?
che c'è enrix sei pure razzista con quelli di Tucson. solo questa ti mancava!

Scusa, una vera gaffe. Potresti dirmi in quale landa congedarsi con uno “smammare, grazie” è considerato un saluto educato?

"Però per fortuna ci sono i tuoi, grassi e ricchi."
mi sembra che ti impegnino abbastanza

E’ un divertimento a cui non so rinunciare, te l’ho detto.

“"Una “piccola imprecisione” inventarsi i contenuti di un’intervista e poi rifiutarsi di pubblicare la smentita?"
non hai mai sentito parlare per caso di Berlusconi o altri che smentiscono interviste rilasciate?. e poi ragionando come ragioni tu, perchè non è stato denunciato?”

Forse perché chi è sepolto per eccesso di radiazioni non può querelare?
O forse perché per Bukowskij Bonini è minus quam merdam e preferisce sputtanarlo sui giornali ed in pubblico piuttosto che perdere tempo in un tribunale italiano? (non abbiamo fiducia noi italiani, dei nostri tribunali, figurati Bukowskij)

“è stato denunciato?”

Si, da Guzzanti.

"Continua a studiare, Lafitte, continua."

“si io studierei (cose serie, non buffonate) volentieri se voi non mi chiamaste quotidianamente in causa. sai io non sono un Dio come Travaglio, se mi attaccano rispondo. “

Non ti sottostimare, dai. Prova a farti crescere la barba, sbiancarla con l’acqua ossigenata, ed a guardarti allo specchio.
Magari riesci ad esser superiore ed evitare di rispondermi.

“ma a tutto c'è un limite. soprattutto di tempo. se poi l'argomento non mi riguarda (non sono de Bonini ne D'avanzo o Prodi o Kram o Scaramella o Guzzanti) non vedo proprio perchè dovrei continuare a perdere tempo inutilmente con voi.”

Però ti riguardava quando sei venuto da Gabriele a dargli del falsario e del cazzaro.
Lì nessuno ti aveva interpellato.

Sei giovane Lafitte, hai molto da imparare.

Jean Lafitte ha detto...

sapevo che avresti risposto prontamente. ma proprio non hai un cazzo da fare!

tu o tuo fratello negli ultimi 4 giorni avete inserito 5 commenti (lunghissimi).

"Troppo anziani o troppo piccoli per sopportare."
ne deduco che anche tu non sia poi così grande. per curiosità quanti anni avete tu e tuo fratello? giusto per farmi un' idea di chi sono i miei interlocutori.

"Minchia che falso. Cieli limpidi è il nuovo indirizzo del blog di Gabriele: conosci il significato della parola “trasloco” furbacchione?
http://gabrieleparadisi.splinder.com/post/14804437

O pensi che lui leggesse i post solo nel suo vecchio blog?"

non fare il furbo con me. non è anche tuo il blog? allora perchè non hai scritto sul NOSTRO blog, in modo da non creare possibili equivoci. dai non ti arrampicare sugli specchi, riprova sarai più fortunato.

"Bravo Lafitte, belle giravolte. Sei passato dal dare del falsario verso chi ti ha citato una serie di articoli (e quindi vedo che hai capito, di quali aule ti stavo parlando, bravo) a scannicchiare sulla linea editoriale dei giornali o sulla perfezione dei copia-incolla, dove sfugge il “par” (ah, a proposito del mio francese: io ho vissuto in Francia per tre anni, tanto per la cronaca.)

Dignità zero, eh?"

a giudicare da come cerchi di rivoltare la frittata direi proprio di si. non avevi sostenuto che tutta la stampa europea era contro prodi: vero o falso?
che alcuni dei link che hai dato non funzionavano era vero o falso?
a te la risposta.
sbaglio nel copia incolla? ci sno alcune stranezze che mi porterebbero a escluderla. ma vabbè lasciamo stare i dettagli.

"Mai abusare della pazienza altrui, Lafitte, specie di quella di gente che hai accusato di falso pubblicamente cappellando clamorosamente. Non è una minaccia. E’ un consiglio da amico."

questa l'ho già sentita. non è una minaccia ma un consiglio d'amico. come se fossi il primo a minacciarmi in questa maniera. conosco abbastanza bene il diritto e sono assolutamente tranquillo.
tu forse dovresti esserlo un po' meno: "Lafitte, credimi, mostrare al mondo quanto sei meschino e disonesto è e sarà un vero piacere"

dare del bugiardo non è un insulto? da quando?
hai provato che Travaglio ha mentito. si? da quando? dove? nei tuoi sogni forse.


"Quando qualcuno dice bugie in TV in prima serata e sui giornali, sul conto mio o di un mio amico, io normalmente gli contesto la cosa."

bene bene. Travaglio ha detto in prima serata qualcosa sul Tuo conto. chi sei Guzzanti?

"Rispondere a tono a casa mia significa con argomenti. Noi lo contestiamo con date e documenti, lui ti risponde parlando dei venusiani"

voi parlate di cose completamente scorrelate tra loro cercando di suggerire nessi che non ci sono. che nesso c'è tra la strage di bologna e scaramella? tra Prodi e Limarev. assolutamente nulla.

interessante i commenti di emanuela (che si mette nella vostra compagnia) . mettiamo pure che di "emanuele" ce ne siano 10. per ognuna di loro ci sono 100 persone che passano dal blog, leggono e non hanno nulla da ridire. ti fa pensare nulla questo?

"E da chi? Da uno che di fronte all’accusa di avere insinuato in TV e sui giornali la cazzata che Scaramella sia l’assassino di Litvinenko si è difeso parlando dei venusiani? Chi ha bisogno di un minimo di serietà, Lafitte, noi o lui?"
i maestri dell' insinuazioni siete voi. Travaglio ha solo raccontato un FATTO. difficilmente smentibile. è stata la stessa polizia britannica a sospettare di scaramella inizialmente."

assolutamente non ricordo in che circostanza Travaglio abbia accusato Scaramella di aver ucciso Litvinienko.

"Assolutamente mai, caro Lafitte. La polizia britannica non ha mai sospettato (Travaglio ha detto un’altra cosa, comunque: ha detto: “Scotland Yard ha SMASCHERATO”, non sospettato. Afferri, la differenza?).
Ci sono solo più due persone al mondo oggi ad insinuare questo: il presunto assassino Lugovoi (oggi eletto deputato nella tua nazione preferita), e Travaglio."

altre balle. non meritano neanche commento queste!

"Per non c’entrare nulla non dovrebbe essere indagato, caro Lafitte.
Io e te non c’entriamo nulla in quell’inchiesta. Prodi invece è indagato."

Prodi non c'entra nulla col trasferimento di De Magistris fino a prova contraria.

"Ma loro non l’hanno minacciato su un sito. L’hanno fatto dalle pagine dei loro “potentissimi” giornali. E non hanno minacciato un sito, ma una testata rivale: Il Giornale, appunto.
Poi però non hanno querelato un accidente. E lo sai perché?
No, non lo sai. Io invece lo so: è quello il bello."

e allora che aspetti a illuminarci con la tua sapienza!

"Hai presente il circo Barnum? "

credo che una volta vi ho paragonati a loro! non ricordi? ma la chiti ha davvero la barba? ;)


"Scusa, una vera gaffe. Potresti dirmi in quale landa congedarsi con uno “smammare, grazie” è considerato un saluto educato?"

In Italia?

"Forse perché chi è sepolto per eccesso di radiazioni non può querelare?
O forse perché per Bukowskij Bonini è minus quam merdam e preferisce sputtanarlo sui giornali ed in pubblico piuttosto che perdere tempo in un tribunale italiano? "

ecco magari loro preferiscono lasciarti rodere il fegato invece.

è stato denunciato da Guzzanti? perdindirindina? è stato condannato?

"Non ti sottostimare, dai. Prova a farti crescere la barba, sbiancarla con l’acqua ossigenata, ed a guardarti allo specchio.
Magari riesci ad esser superiore ed evitare di rispondermi."
magari!

"Però ti riguardava quando sei venuto da Gabriele a dargli del falsario e del cazzaro.
Lì nessuno ti aveva interpellato.

Sei giovane Lafitte, hai molto da imparare"

mai dato del falsario e del cazzaro. gli ho solo chiesto come aveva avuto certe informazioni. sarò anche libero di non credervi o no? sarò libero di pensare che dite delle scemenze e magari dirlo oppure no? ho solo fatto domanda, insistite. senza avere risposte soddisfacenti. un po' come fate voi con Travaglio. comunque stai parlando di roba di 6 mesi fa, lho detto. mi sono tolto dalla rissa e dalla polemica. non mi interessa. alla fine non sono fatti miei. e se pure è stato Prodi con l'aiuto di Fassino e Mastella a uccidere Litvinienko(perhè è questo quello che uno pensa leggendo quello che scrivete) ma sai a me che mi frega?
ho molto da imparare? senza dubbio. soprattutto in tema di falsificazioni. non sono ancora abbastanza bravo... :(
tu puoi insegnarmi qualcosa?

magari hai pure qualcosa da imparare. in tema di educazione e di senso della misura. quando basta basta.

enrix ha detto...

“Jean Lafitte ha detto...
sapevo che avresti risposto prontamente. ma proprio non hai un cazzo da fare!”

Vedo che con te sono in buona compagnia.

==

“tu o tuo fratello negli ultimi 4 giorni avete inserito 5 commenti (lunghissimi).”

Dai, non attribuirci meriti che non abbiamo.
I primi due post erano normali, e tu non li hai pubblicati.
Gli altri tre erano repliche lapidarie ai tuoi interventi, come questa. Lunghe tanto quanto.

==

“"Troppo anziani o troppo piccoli per sopportare."
ne deduco che anche tu non sia poi così grande. per curiosità quanti anni avete tu e tuo fratello? giusto per farmi un' idea di chi sono i miei interlocutori.”

Genitori anziani e bambini piccoli. Prova ad intuire la nostra fascia di età, Ercole Poirot.
15 anni? 60?

==

"Minchia che falso. Cieli limpidi è il nuovo indirizzo del blog di Gabriele: conosci il significato della parola “trasloco” furbacchione?
http://gabrieleparadisi.splinder.com/post/14804437

O pensi che lui leggesse i post solo nel suo vecchio blog?"

“non fare il furbo con me. non è anche tuo il blog? allora perchè non hai scritto sul NOSTRO blog, in modo da non creare possibili equivoci. dai non ti arrampicare sugli specchi, riprova sarai più fortunato.”

Caspita, hai ragione.
Quindi la tua affermazione “tu non hai letto i 3 messaggi che enrix, sotto falso nome mi ha inviato e non puoi assolutamente sapere quello che contenevano” non è una puttanata perché ora il blog di Gabriele è anche il mio blog. Quindi quei tre messaggi che ho postato nel NOSTRO blog lui non può averli letti e non può assolutamente sapere quello che contenevano, perché il suo blog ora non è più solo suo ma anche mio. Sei un genio Lafitte.

==


"Bravo Lafitte, belle giravolte. Sei passato dal dare del falsario verso chi ti ha citato una serie di articoli (e quindi vedo che hai capito, di quali aule ti stavo parlando, bravo) a scannicchiare sulla linea editoriale dei giornali o sulla perfezione dei copia-incolla, dove sfugge il “par” (ah, a proposito del mio francese: io ho vissuto in Francia per tre anni, tanto per la cronaca.)

Dignità zero, eh?"

a giudicare da come cerchi di rivoltare la frittata direi proprio di si. non avevi sostenuto che tutta la stampa europea era contro prodi: vero o falso?

Assolutamente falso.
Dire che questa tua pensata sia vera sarebbe come dire che tu nel tuo pezzo dove citi un testo del “Pais” affermi che tutta la stampa europea sia contro Berlusconi.

Tu hai citato un pezzo del Pais, ed Il Monaco (non io) ti ha citato semplicemente alcuni articoli presi qua e là su Prodi per par condicio, cioè per dimostrarti che Berlusconi è in buona compagnia, quanto a critiche in Europa. Ma dire che io abbia scritto che “tutta la stampa europea era contro Prodi” è la tua solita mistificazione.
E’ pur vero che ti ho citato un pezzo di Liberation del 27 settembre 2003 dove si legge: “Per la stampa europea e anche mondiale, la questione è chiara da tempo: Romano Prodi è il peggior presidente che la Commissione abbia mai avuto”, ma è una citazione testuale dal giornale, non una mia affermazione.

===

che alcuni dei link che hai dato non funzionavano era vero o falso?

Falso. Funzionano tutti. Dimmi quel è il link che non ti ha funzionato.

==

a te la risposta.

Già risposto.

==

“sbaglio nel copia incolla? ci sno alcune stranezze che mi porterebbero a escluderla. ma vabbè lasciamo stare i dettagli.”

Si meglio lasciare i dettagli, dal momento che già nella sostanza generale non spari che strafalcioni.
Figurati se scendiamo nei dettagli.

===

"Mai abusare della pazienza altrui, Lafitte, specie di quella di gente che hai accusato di falso pubblicamente cappellando clamorosamente. Non è una minaccia. E’ un consiglio da amico."

questa l'ho già sentita. non è una minaccia ma un consiglio d'amico. come se fossi il primo a minacciarmi in questa maniera. conosco abbastanza bene il diritto e sono assolutamente tranquillo.
tu forse dovresti esserlo un po' meno: "Lafitte, credimi, mostrare al mondo quanto sei meschino e disonesto è e sarà un vero piacere"

Guarda lo ribadisco: Tu censuri i post e poi dai del falsario al blogger che ha postato, infangando la sua reputazione, senza che si possano leggere le prove del presunto falso, perché tu le hai censurate.
Si tratta di un comportamento MESCHINO E DISONESTO, e siccome questo è il tuo comportamento, tu sei MESCHINO E DISONESTO.
Tu poi hai scritto: “…il tuo commento non è stato pubblicato perchè comprende citazioni false. …
da parte mia dico SOLO che dovresti SOLO vergognarti.”

Invece, guarda caso, le citazioni sono SOLO tutte SOLO autentiche, cosa che può essere dimostrata nell’aula di un tribunale. Quindi tu hai SOLO accusato SOLO di falso SOLO il tuo interlocutore, SOLO a torto.
Indi sei censurabile.

Poi ti sono stati dati i link. A quel punto tu di quei link hai negato l’efficacia, ma sempre censurando il post con i link, perché sai benissimo che invece erano tutti efficaci.
Quindi sei meschino, disonesto, e furbacchione.
Serve altro, M.eur?

===

“dare del bugiardo non è un insulto? da quando?”

Da quando chi è accusato di bugiarderia, bugiardo lo è davvero.
A quel punto il termine bugiardo da insulto diventa rimprovero, o al limite accusa, se le bugie son pesanti.

==

“hai provato che Travaglio ha mentito. si? da quando? dove? nei tuoi sogni forse.”

No, l’ho provato in più occasioni nella vita reale, sono spiacente per te.
La prima occasione è stata una “lettera aperta a Marco Travaglio” dove gli ho contestato una serie di bugie ed inesattezze, e nemmeno sul forum dei suoi ammiratori qualcuno è mai riuscito a dimostrare che non fossero tali.

http://gabrieleparadisi.splinder.com/post/14761216#comment-39652807

Magari ci puoi provare tu, che sei più bravo, insieme all’avvocato di Travaglio, che sta cercando di fare la stessa cosa.
La lettera gli è stata inviata ai suoi indirizzi privati, e quindi consegnata a mano nella città di Bologna.
Lui l’ha ritirata ringraziando.
Dopo aver letto la mia lettera, e sulla base delle stesse falsità da me elencate, Guzzanti ha sporto la sua prima querela contro Travaglio. Proprio in questi giorni dovrebbe esserci la prima udienza per quel procedimento.
Quindi non stiamo parlando di bugie da quattro soldi, Lafitte, ma di roba da querela.
==

"Quando qualcuno dice bugie in TV in prima serata e sui giornali, sul conto mio o di un mio amico, io normalmente gli contesto la cosa."

bene bene. Travaglio ha detto in prima serata qualcosa sul Tuo conto. chi sei Guzzanti?”

No, sono un suo amico. La seconda che ho detto.

==

"Rispondere a tono a casa mia significa con argomenti. Noi lo contestiamo con date e documenti, lui ti risponde parlando dei venusiani"

voi parlate di cose completamente scorrelate tra loro cercando di suggerire nessi che non ci sono. che nesso c'è tra la strage di bologna e scaramella?”

Nessun nesso. Nessuno ha mai detto che ci sia un nesso.
==

“tra Prodi e Limarev. assolutamente nulla.”

Ed infatti mai nessuno ha parlato di nessi fra Prodi e Limarev.
Semai fra Prodi e Litvinenko, se sai leggere.
E pensa che comunque qualcuno ci ha fatto credere per mesi che Scaramella fosse in galera per aver calunniato Prodi, anziché l’agente dei servizi russi Talik.
Invece, come tu dici, le cose sono completamente scorrelate.
E’ proprio questa una delle ragioni per cui mi sono interessato alla vicenda.
==

“interessante i commenti di emanuela (che si mette nella vostra compagnia) . mettiamo pure che di "emanuele" ce ne siano 10. per ognuna di loro ci sono 100 persone che passano dal blog, leggono e non hanno nulla da ridire. ti fa pensare nulla questo?”

Si, che ci son 10 persone che ragionano col proprio cervello, e 100 che ragionano con quello di un altro o non ragionano affatto. Direi che per come è noto l’esser sempre fertili le madri degli idioti, a questo mondo, la proporzione ci sta.
==

"E da chi? Da uno che di fronte all’accusa di avere insinuato in TV e sui giornali la cazzata che Scaramella sia l’assassino di Litvinenko si è difeso parlando dei venusiani? Chi ha bisogno di un minimo di serietà, Lafitte, noi o lui?"
i maestri dell' insinuazioni siete voi. Travaglio ha solo raccontato un FATTO. difficilmente smentibile. è stata la stessa polizia britannica a sospettare di scaramella inizialmente."

assolutamente non ricordo in che circostanza Travaglio abbia accusato Scaramella di aver ucciso Litvinienko.”

Ho detto “insinuato”. E se non ti ricordi dove l’abbia fatto, ora te lo ricordo io.

“Scaramella, giudice onorario a Ischia nonché consulente atomico - ora indagato per traffico d’armi e sospettato addirittura per la morte del povero Litvinenko, avvelenato col polonio nel sushi bar di Londra (….)” (cfr. Marco Travaglio. Polonio Monzese, L’Unità 01-12-2006)

“(.) indagare su un personaggio così è la stessa cosa che andare in giro eh, come fa Scaramella da 5 anni, a spese nostre, no, alla ricerca di ex spie sovietiche in menopausa, mostrandogli la foto di Prodi dicendo se l’hanno mai visto. Questi dicono, “ma chi è questo qua?”, allora questo tornava, faceva vedere foto di gioventù, foto della prima Comunione, quelli continuavano a dire “non risulta”, alla fine c’era chi scriveva delle e.mail a Paolo Guzzanti dicendo “me lo levi di torno, io non riesco più a vivere, VADO AL BAR ME LO TROVO LI, VADO AL SUSHI, PRENDO IL SUSHI E MI TROVO DELLA ROBA RADIOATTIVA .”
(cfr. Marco Travaglio, durante un suo intervento al Teatro Guanella, Milano, il 24 Gennaio 2007)

E veniamo a tempi più recenti.

Ad Annozero, Giovedì 15 novembre:

“Lo smaschera … Scotland Yard quando scopre che Scaramella è l’ultimo ad avere incontrato il povero Litvinenko avvelenato con il polonio 210 nel sushi bar di Londra.”

Ma direi che questa frase, scritta da Travaglio sull’Unità di Sabato 17 Novembre 2007 toglie tutti i dubbi:
“Scotland Yard scopre che Scaramella era con l’ex agente Litvinenko mentre veniva avvelenato dal polonio 210 in un sushi-bar di Londra.”

Vedi, caro Lafitte. Il problema è che Litvinenko non è stato “avvelenato dal polonio 210 in un sushi-bar di Londra, mentre era con Scaramella”, ma al bar del Millenium Hotel, con una tazza di thè, mentre NON era con Scaramella..
Questo ha SCOPERTO Scotland Yard, e non la cazzata che dice e scrive Travaglio.

Magari spiegaglielo tu a Travaglio, forse a te darà ascolto.
==

"Assolutamente mai, caro Lafitte. La polizia britannica non ha mai sospettato (Travaglio ha detto un’altra cosa, comunque: ha detto: “Scotland Yard ha SMASCHERATO”, non sospettato. Afferri, la differenza?).
Ci sono solo più due persone al mondo oggi ad insinuare questo: il presunto assassino Lugovoi (oggi eletto deputato nella tua nazione preferita), e Travaglio."

altre balle. non meritano neanche commento queste!”

Magari invece di pensare ai meriti delle mie affermazioni, prova a smentirle citandomi una sola altra fonte o persona che oggi, al di fuori di Lugovoi o di Travaglio, sostenga le stesse cazzate sostenute da quei due sull’omicidio di Litvinenko (vedi le citazioni da Travaglio qui sopra).
Perché sai, se non riesci a smentirmi, fai l’ennesima figura del cazzaro e del diffamatore, quando dici che le mie son balle.
==

"Per non c’entrare nulla non dovrebbe essere indagato, caro Lafitte.
Io e te non c’entriamo nulla in quell’inchiesta. Prodi invece è indagato."

“Prodi non c'entra nulla col trasferimento di De Magistris fino a prova contraria.”

Fino a prova contraria, non è provato che c’entri qualcosa col trasferimento.
Ma sino a prova contraria, non è nemmeno provato che non c’entri nulla.

Resta il fatto, che l’attività di de Magistris è stata stoppata guarda caso due giorni dopo che questo aveva raccolto la testimonianza di un politico di sinistra calabrese che conteneva accuse contro Prodi di una gravità incredibile.
Quindi sai, dire proprio che “non c’entra nulla” con il caso de Magistris….
==

"Ma loro non l’hanno minacciato su un sito. L’hanno fatto dalle pagine dei loro “potentissimi” giornali. E non hanno minacciato un sito, ma una testata rivale: Il Giornale, appunto.
Poi però non hanno querelato un accidente. E lo sai perché?
No, non lo sai. Io invece lo so: è quello il bello."

“e allora che aspetti a illuminarci con la tua sapienza!”

Non è sapienza, è informazione. Pazienza. Ogni cosa a suo tempo.
==

"Hai presente il circo Barnum? "

“credo che una volta vi ho paragonati a loro! non ricordi? ma la chiti ha davvero la barba? ;)”

No, Simona non ha la barba. Però ha il pelo sullo stomaco.
Tu invece sei uno sbarbatello senza palle e senza pelo.
==

"Scusa, una vera gaffe. Potresti dirmi in quale landa congedarsi con uno “smammare, grazie” è considerato un saluto educato?"

“In Italia?”

Forse dalle tue parti. Dalle mie se sei avvezzo a certe forme di buona educazione, potresti ritrovarti coi denti educatamente rotti da qualcuno.
==

"Forse perché chi è sepolto per eccesso di radiazioni non può querelare?
O forse perché per Bukowskij Bonini è minus quam merdam e preferisce sputtanarlo sui giornali ed in pubblico piuttosto che perdere tempo in un tribunale italiano? "

ecco magari loro preferiscono lasciarti rodere il fegato invece.

Loro chi? Sei in fase di delirio?
==

è stato denunciato da Guzzanti? perdindirindina? è stato condannato?

Uh, che fretta che hai. No, siamo appena agli inizi del procedimento.
Ci saranno ancora tante belle udienze aperte al pubblico.
Il divertimento è assicurato.
==

"Non ti sottostimare, dai. Prova a farti crescere la barba, sbiancarla con l’acqua ossigenata, ed a guardarti allo specchio.

Magari riesci ad esser superiore ed evitare di rispondermi."

magari!

Già, magari.
==

"Però ti riguardava quando sei venuto da Gabriele a dargli del falsario e del cazzaro.
Lì nessuno ti aveva interpellato.

Sei giovane Lafitte, hai molto da imparare"

“MAI DATO DEL FALSARIO E DEL CAZZARO.”

Tu hai scritto questo sul tuo blog, Lafitte:

“Per carità, faccia quello che vuole Gabriele, ma se fa scrivere Enrix sul suo blog, …si prenda le sue responsabilità, non solo penali ma anche morali uscendo da Kilombo. Se Kilombo è il metablog delle sinistre ovviamente. Se è delle destre ( o meglio ancora dei cazzari) allora che rimanga pure.”

Potresti spiegarmi che cosa intendi quando scrivi che se Kilombo e il metablog dei cazzari, allora Gabriele può rimanere?. A me pare proprio che tu gli abbia dato del cazzaro, dal momento che so leggere.

Inoltre hai scritto anche questo:

“ho cercato di capire il percorso che ha portato Gabriele a parlare con Gordievski ben sapendo che una mail può facilissimamente essere falsificabile. non ho avuto molte risposte al momento.”

Sai, a me pare proprio che uno che legge può pensare che tu stia insinuando che Gabriele sia un falsario o che comunque spiattelli roba falsa..
===

“gli ho solo chiesto come aveva avuto certe informazioni. sarò anche libero di non credervi o no? “

Prima che lui ti rispondesse, eri libero di crederci.
Ma tu hai continuato a non crederci anche dopo le sue risposte e dopo aver visto i documenti che ti ha inviato. Così hai scritto. Quindi l’hai preso per un falsario ed un cazzaro.
===

“sarò libero di pensare che dite delle scemenze e magari dirlo oppure no? ho solo fatto domanda, insistite. senza avere risposte soddisfacenti. un po' come fate voi con Travaglio.”

Il problema è che lui ti ha inviato copie di mail originali, di Gordiewskij e di Bukowskij, che contengono dichiarazioni poi confermate dagli stessi anche in interviste di cui ci sono i nastri audio, (sono anche online). Entrambi accusano Bonini di manipolazioni e fabbricazioni, e Bukowskij scrive pure a Bonini la richiesta di smentita, che Bonini non pubblica come dovrebbe fare ai sensi di legge.
Se tu a questo punto continui a sostenere che Bonini sia genuino, e tutti gli altri invece dei cazzari, sarò libero di considerarti un caso scientifico da seguire scrupolosamente?
E quindi, ti seguo scrupolosamente.
==

“comunque stai parlando di roba di 6 mesi fa, lho detto. mi sono tolto dalla rissa e dalla polemica. non mi interessa.”

Hai fatto bene. Però dopo hai continuato con la rissa e con la polemica sul tuo blog, in argomento ad un post civilissimo che poneva alla tua attenzione alcuni passaggi su Prodi presi dalla Stampa straniera.
Hai fatto il furbo, hai dato dal falsario al tuo ospite, l’hai censurato, e dunque eccoci qui di nuovo a discutere amabilmente.

“alla fine non sono fatti miei. e se pure è stato Prodi con l'aiuto di Fassino e Mastella a uccidere Litvinienko(perhè è questo quello che uno pensa leggendo quello che scrivete) ma sai a me che mi frega?”

Nulla, conoscendoti.
==

“ho molto da imparare? senza dubbio. soprattutto in tema di falsificazioni. non sono ancora abbastanza bravo... :(
tu puoi insegnarmi qualcosa?”

Si, ti posso insegnare a snidarle e smascherarle. Non serve che un minimo d’onestà intellettuale, e un po’ di fiuto.
==

“magari hai pure qualcosa da imparare. in tema di educazione e di senso della misura. quando basta basta.”

Certo, ho iniziato ad imparare da te, ad esempio da quella volta che hai chiesto scusa alla merda per “per averla citata nello stesso post in cui compare il nome di Enrix”.

Difficile abbandonarti, maestro.

Jean Lafitte ha detto...

no purtroppo no. avrei cose più interessanti e utili da fare quindi sarò brevissimo stavlta (spero).

i post ricevuti da tuo fratello erano formulati in maniera scorretta presentando come generalizzata una critica che era invece piuttosto isolata su Prodi in un post che parlava di Berlusconi. peccato che nessuno degli articoli dicevano che parlare di prodi era come parlare di una buffonata.
sui link lo hai ammesso tu stesso che alcuni non fungono perchè sono a pagamento.

sul blog di Gabriele. io ho cercato come logico questi commenti sul SUO blog e sul SUO blog non c'erano. hai giocato con un po' di malizia sullì equivoco, niente di grave.

il mio comportamento è assolutamente pulito , disinteressato e in buona fede. non c'entro niente con le tue diatribe con Prodi, Travaglio o altri. semplicemente leggendo le vostre argomentazioni mi sono fatto l'idea che siano delle cazzate. sarò libero di pensarlo (e magari di dirlo?)?

sulle "bugie" di Travaglio a me sembra che tu non abbia dimostrato un bel niente. ma ok, vedo che ci sarà un processo che deciderà chi dei due ha mentito. vedo che hai fiducia nella giustizia, a targhe alterne, visto che pensate che Mambro e Fioravanti non c'entrino nulla con la strage di bologna.

sul fatto che tu sia amico di Guzzanti: questo spiega molte cose.

"E pensa che comunque qualcuno ci ha fatto credere per mesi che Scaramella fosse in galera per aver calunniato Prodi, anziché l’agente dei servizi russi Talik."

sempre calunniatore rimane. tra l'altro non contraddice pure il tuo amico guzzanti?

"Si, che ci son 10 persone che ragionano col proprio cervello, e 100 che ragionano con quello di un altro o non ragionano affatto. Direi che per come è noto l’esser sempre fertili le madri degli idioti, a questo mondo, la proporzione ci sta."

ovviamente chi la pensa in maniera diversa dalla tua è un idiota.

sulle "insinuazioni" di Travaglio, le tue accuse mi sembrano ridicole. lui ha solo riportato i fatti. in maniera corretta.

tu dici che Lugovoi e Travaglio sono "gli unici due al mondo" poi ne riparliamo. comunque la russia non è la mia nazione preferita. gradirei che tu non diffondessi notizie false grazie. sennò poi uno può pensare che sei un cazzaro o magari anche un diffamatore.

"Fino a prova contraria, non è provato che c’entri qualcosa col trasferimento.
Ma sino a prova contraria, non è nemmeno provato che non c’entri nulla.

Resta il fatto, che l’attività di de Magistris è stata stoppata guarda caso due giorni dopo che questo aveva raccolto la testimonianza di un politico di sinistra calabrese che conteneva accuse contro Prodi di una gravità incredibile.
Quindi sai, dire proprio che “non c’entra nulla” con il caso de Magistris…."

anche qui garantisti a targhe alterne. se ci sono prove contro prodi bene, sennò si tratta solo di chiacchere.
altre volte Prodi è stato accusato di cose analoghe mai una volta che ha avuto una condanna (o una prescrizione), magari solo in primo grado.

questo è un fatto. un fatto forte che è a favore di Prodi e che da sostegno e forza al fatto che sia una persona onesta. so che ti piacerebbe il contrario. fattene una ragione.


"Tu invece sei uno sbarbatello senza palle e senza pelo."

chi voleva denunciare chi?

"Forse dalle tue parti. Dalle mie se sei avvezzo a certe forme di buona educazione, potresti ritrovarti coi denti educatamente rotti da qualcuno."

per fortuna non siamo delle stesse parti. vedrai prima o poi arriverà la civiltà anche da voi.

"Il divertimento è assicurato."

con i Guzzanti sempre!

confermo di non aver mai dato del cazzaro a Gabriele. sulla falsificabilità della mail mi riferivo alla controparte (chi ti da la certezza che dall' altra parte c'è Gordievski? a questa domanda non ha risposto e non mi ha inviato un solo documento che sia uno.)

"Hai fatto bene. Però dopo hai continuato con la rissa e con la polemica sul tuo blog, in argomento ad un post civilissimo che poneva alla tua attenzione alcuni passaggi su Prodi presi dalla Stampa straniera.
Hai fatto il furbo, hai dato dal falsario al tuo ospite, l’hai censurato, e dunque eccoci qui di nuovo a discutere amabilmente."

a parte che non ho dato del falsario a nessuno. ho solo detto a il monaco (che non sapevo avere rapporti con voi all'epoca) che a mio avviso il commento non era posto in maniera corretta. punto. poi ho risposto ad anonimo che ha detto cose ben più pesanti delle mie. ma stranamente non ti sei scagliato contro di lui.

se tu mi conoscesti non potresti mai dirmi che sono in malafede o altro.

sul fiuto e l' onestà intellettuale non dico niente visto che hai la querela facile.

rinnovo le scuse alla merda e ammiro come il tuo fare certosino con cui vai a ripescare commenti vecchi di 7000 anni.
ti prego trovati un altro maestro.
ci sono tanti blog in cui pensano che siete dei cazzari, ma proprio con me dovete prendervela?