17 gennaio 2008

Mi hanno dedicato un blog!


Eh si, è proprio vero. Il famigerato Enrix dopo tante umiliazioni ha sbroccato e ha deciso di dedicarmi un intero blog. Accorrete numerosi. Il ragazzo ha bisogno di attenzione. Non voltiamo le spalle ad un caso umano. Non condanniamolo all' oblio.

Quello nella foto, credo sia Enrix. Me lo immaginavo più brutto.

30 commenti:

Valerio ha detto...

Certo che deve essere veramente ridotto male questo blogger se perde del tempo a scrivere un intero blog su di te.....mah

Jean Lafitte ha detto...

non me lo dicre, guarda. è da un bel po' che questo soggettone mi perseguita.

Anonimo ha detto...

Signor Lafitte, siccome il suo amico Enrix, nell'esercizio del suo pieno diritto, non ha voluto pubblicare questo mio post e siccome esso poverino(il mio post intendo) vuole vedere la luce, le chiedo ospitalità. Tra l'altro io mi ero sforzato di dare i connotati dell'imbecillità al mio post, in modo da renderlo adeguato e idoneo alle caratteristiche del blog di Enrix.


1 De Enrici altitudine (ovverossia del nuovo blog di Enrix)


Ma lo dicevo io, come farà Enrix a resistere in quel blog serioso dei cieli forse limpidi? Non era possibile, era contro ogni logica sia fisica che metafisica. Alla fine Enrix non ce l'ha fatta più, ha mollato il noioso giornalismo d'inchiesta e ha dato inizio a qualcosa di più congeniale alla sua intelligenza. Sì, perché il Padreterno ha condannato Enrix ad essere sempre intelligente, molto intelligente, il più intelligente e a vedere così con facilità estrema tutto la stupidità, tutto l'imbecillario che gli sta di fronte, ma che dico di fronte? Linguisticamente è più esatto dire di sotto, perché lui è condannato a stare in alto, molto in alto, il più in alto. Però Enrix non sa che significa la parola imbecille.

1 De imbecillitatis significatione


Il baculus che difetta ad Enrix, che lo rende per forza di cose im-baculus: Enrix ha delle qualità, che una parte dello stesso Enrix si attiva a neutralizzare ed ottundere.
E' meglio parlare per esempi, lui vuole prendere in esame un testo di Travaglio, lui non è che se lo pone davanti al tavolino e con metodo scientifico lo guarda e lo analizza, no, lui, nel suo intimo, ha un imperativo categorico e morale che quel pezzo di Travaglio lo deve demolire, anche se in questa operazione gli tocca mettere da parte la sua intelligenza, lui è un guerriero prima che un ermeneuta.

A proposito avrete capito che im-baculus è l'etimologia di imbecille, e come recitano i testi di psichiatria, è colui che è debole, come un vecchio, che non è retto e sorretto dal "baculus" bastone, quindi imbecille=senza-bastone



2 De imbecillitatis significatione, exemplo demonstrata

Esempio concreto dello spirito di demolizione di Enrix

Travaglio(rip. da Enrix) dice

"...Il loro obbiettivo è quello di stabilire una verità che nemmeno la magistratura ha potuto accertare, per la semplice ragione che non c’è l’ombra di un indizio: e cioè che i leader dell’Ulivo hanno intascato tangenti direttamente da Milosevic."

Vediamo cosa dice l'ermeneuta Enrix, che, nonostante la sua intelligenza, è dominato dall'imparativo categorico morale di demolire Travaglio: è una missione quasi religiosa che lui ha.

Enrix dice:

"....tangenti che invece egli afferma non esistere “per la semplice ragione che non c’è l’ombra di un indizio"

Ma signori miei Travaglio non dice che non ci siano state tangenti, dice soltanto che no c'è l'ombra di un indizio che i leader dell'Ulivo abbiano intascato tangenti, non entra in merito se ci sono state o no tangenti, dice che a carico di quei leader non c'è nulla, al di fuori delle farneticazioni future di Igor Marini.

Ma la taglente demolizione di Enrix, cosa fa dire a Travaglio? Che non ci sono state tangenti.

Anonimo ha detto...

Enrix, a seguito della pubblicazione su questo blog, ha pubblicato il mio post, l'ho detto che è un ragazzo intelligente!!

Anonimo ha detto...

Enrix, nella sua riconosciuta magnanimità, mi ha pure risposto.

Però vi devo confidare che ci sono alcune parole di colore oscuro, e il loro senso m'è duro.
Dice Enrix:

"2) I messaggi firmati "Sympatros", saranno cestinati.
3) I messaggi firmati "Antipatro", seguiranno la stessa sorte dei messaggi di cui al precedente punto 2. "


Sympatros, chi era costui? Ah, no, la frase classica manzoniana era, Carneade chi era costui?

Certo che ne ha dovuto combinare delle belle 'sto Sympatros, per aver creato una tale allergia sull'amato Enrix.

Jean Lafitte ha detto...

sai non ci vuole molto a metterlo in difficoltà. prova a chiedere al nostro eroe perchè non può aprire il sito stragi.it

Anonimo ha detto...

Dice Lafitte:

"sai non ci vuole molto a metterlo in difficoltà. prova a chiedere al nostro eroe perchè non può aprire il sito stragi.it"


Oh, questa è nuova, Enrix, cosa è 'sta storia di stragi.it, non ne hai mai parlato, nemmeno agli amici!!

Jean Lafitte ha detto...

sto Sympatros credo che al contrario di Travaglio e Prodi abbia risposto a quello che sostiene il nostro paziente. questo deve aver creato qualche ulteriore disturbo al ragazzo che non deve essere abituato ad avere persone che lo calcolano.
quando succede si monta la testa e mette su un blog!

Anonimo ha detto...

Per i nuovi amici di questo blog, penso lo abbiate capito che sia Sympatros che Antipatro, di cui parla Enrix, sono io, l'anonimo dei post di oggi. Tra l'altro penso che Enrix in fondo non sarà così feroce nei confronti dei miei futuri post e qualcuno lo lascerà passare.

Jean Lafitte ha detto...

lo avevo intuito. sei più che mai il benvenuto. più siamo a sbugiardare il club deli amici di Paolo Guzzanti e meglio è.

Anonimo ha detto...

L'ho postato da Enrix, ma non so se vedrà la luce

Fabrizio, riferendosi a Enrix, dice:

"...Ma detta regole che lo fanno sembrare forte e potente. Se sei contento così, caro dr. calzorix, rimani nel tuo mondo."


Bisogna sapere che c'è un'osmosi spontanea e naturale, tra Enrix e il senatore Guzzanti, no, non c'è sudditanza, questo bisogna riconoscerlo, da parte di Enrix, no, lui è un Guzzanti un pò più giovane, deciso, sfottente, feroce nei suoi proclami, vedi le regole appena dettate nel suo blog; anche Guzzanti di tanto in tanto detta regole nel suo blog, quale monarca assoluto maltratta i suoi blogger, usa il turpiloquio, ma gli altri no, gli altri devono essere educati.

Ma Enrix, cosa sono 'ste regole cervellotiche che hai dettato? Ma queste ti fanno finire diritto diritto nell'imbecillirario del tuo stesso blog, che mi significa:

2) I messaggi firmati "Sympatros", saranno cestinati.
3) I messaggi firmati "Antipatro", seguiranno la stessa sorte dei messaggi di cui al precedente punto 2. "


E, poi, Enrix, un appunto te lo devo fare, non ti sembra che il beneamato blog del senatore Guzzanti meritasse di essere linkato, e forse anche in un posto d'onore, nel tue Cronache dell'ImbecillarIo?

n6

Maria (a.k.a. LaMusa) ha detto...

Incondizionata stima e sostegno!

Sono un'amica di Fabrizo, altro acerrimo nemico del Sen. Guzzanti e del sedicente Enrix (dal quale l'anno scorso, tra l'altro, ho anche avuto l'onore di essere stata insultata).

Jean Lafitte ha detto...

ringrazio i nuovi amici per gli attestati di solidarietà. quello che non viene pubblicato da enrix potete postarlo qui. mi spiace per la moderazione dei commenti ma serve per evitare che enrix o un' altra attrazione del barnum di guzzanti possa venire a inquacchiare il blog. sapete com'è il loro modo di fare. sfidano e poi non ti permettono di replicare. e se proprio ti va bene ti aggrediscono in 5 con commenti di 100 righe che ovviamente non c'entrano nulla con gli argomenti di cui si discute e che nessuno leggera ma che servono secondo la loro testolina bacata a dimostrarti che ti hanno sbufalato. poi quando fai domandine semplici semplici scappano.
Enrix perchè non puoi aprire il sito Stragi.it?

enrix ha detto...

No Sympatros, non vedrà la luce, il tuo messaggio nel mio blog.

Nel mio blog, le cazzate, le seleziono io.

Le cazzate postate dagli ospiti di propria iniziativa difficilmente passano, a meno che non siano veramente divertenti.

Comunque c'è sempre questo blog, dove puoi postarle.

Jean Lafitte ha detto...

si infatti può postare quello che vuole qui.
riguardo quella domandina, enrix.
la storia di Stragi.it?

Anonimo ha detto...

Enrix, Enrix

come ti sei ridotto, tu il radicale libertario per antonomasia, miseramente ridotto a fare il "moderatore", cioè il censore!! O tempora o mores!! Non c'è più religione

Sympatros o n6

Jean Lafitte ha detto...

si e a fare comunella con i camerati...

Anonimo ha detto...

Parliamo di cose serie

I fatti e le parole

Dopo un anno di discussioni, di studi su documenti e dossier, di scontri dialettici, a volte vivaci e interessanti, cominciano adesso a parlare timidamente i fatti, i fatti che hanno una loro intriseca sacralità, e che hanno nella loro nudità e assenza di eloquenza la forza di sbaragliare le chiacchiere e le discussioni.

E' un fatto che quei poveri cristi di ucraini non c'entravano niente col traffico d'armi e col fantomatico e presunto attentato nei confronti di Scaramella e Guzzanti, difatti c'è una sentenza che li assolve con formula piena. E su questo mi pare che le chiacchiere si siano sostanzialmente acquetate

E' un fatto che la difesa di Scaramella intende chiedere il patteggiamento sia per la calunnia nei confronti di Talik che, cosa grave, anche per il traffico d'armi, delle rugginose granate. Su questo ancora si aspettano gli eventi.


Ed, in certo senso, è pure un fatto, purtroppo bisogna riconoscerlo che una parte delle discussioni e delle teorie, suffragate dallo studio e dall'impegno tenace di alcuni, comincia a franare, ancora non tutto, ma comincia a franare.


E' un fatto, ma di lieve entità, che l'annunciato patteggiamento di Scaramella ha creato una sorta di disorientamneto e di scoramento nel blog Guzzanti

Sympatros

enrix ha detto...

Rassegnati Sympatros.

Quel blog non è un blog di discussione.

E' un teatrino, ed io sono il regista.

E' una forma di spettacolo.

I commenti sono ben accetti se contribuiscono in positivo allo spettacolo, ma se sono barbosi, non mi interessano.

Tu prova ad intervenire in uno spettacolo di cabaret parlando di ermeneutica.

Ti cacceranno, o chiameranno l'ambulanza del C.I.M..

E non perchè fascisti (calma, calma, Lafitte, ora viene il tuo turno. A proposito: ho visto che i miei messaggi che avevi bloccato nel post dell'altro ieri come per incanto quest'oggi son risorti tutti. Cagarella, vero? Ed occhio a negare: ho il salvataggio della cache), ma perchè ci tengono a non avere disturbatori della loro attività artistica.

enrix ha detto...

Lafitte, tu ogni tanto domandami, di quel problemino di stragi.it.

Io per ora non ti rispondo, perchè stiamo preparando un post per cielilimpidi apposta su quell'argomento.

Ma tu non desistere, continua a domandare.

Chissà che non ceda alla tentazione di farti qualche anticipazione.

enrix ha detto...

Maria (a.k.a. LaMusa), in che circostanze, e dove, ti avrei insultata l'anno scorso?

Jean Lafitte ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Jean Lafitte ha detto...

si enrix continuo a domandare. avresti avuto pure il tempo in 3 giorni per inventarti una scusa delle tue, invece niente. eppure la fantasia non ti manca.

"E non perchè fascisti (calma, calma, Lafitte, ora viene il tuo turno. A proposito: ho visto che i miei messaggi che avevi bloccato nel post dell'altro ieri come per incanto quest'oggi son risorti tutti. Cagarella, vero? Ed occhio a negare: ho il salvataggio della cache), ma perchè ci tengono a non avere disturbatori della loro attività artistica."

e smettiamola con lo storpiare i nomi, povero Scaramella!
il messaggio bloccato era uno. l'ho letto. ho constatato che pur suggerendo in maniera scorretta fatti contrari a quanto risulta dagli atti processali il modo confusionario con cui sono esposti i fatti e i labili collegamenti che si cerca di enfatizzare lo rendono innocuo. e l'ho pubblicato.

daltronde è il testo(spezzettato e di conseguenza manipolato) di un libro di 10 anni fa che non ha ottenuto alcuna attenzione, persino da parte dei media amici.
e che come voi parla parla parla di documenti inediti salvo poi non mostrarceli. chissà come mai.
ho lasciato i miei commenti in cui dicevo che non l'avevo pubblicato quindi non vedo cosa dovrei negare.
"occhio che ho salvato"
che bravo. spero che abbia salvato i fantomatici documenti che avete letto solo voi. perchè non ce li fate vedere?

sul cabaret.
il problema è che il sito cielilimpidi e il blog di guzzanti sono o vorrebbero essere siti seri. invece non si nota la differenza con lo spin-off comico...

Anonimo ha detto...

Dice Enrix:

"Rassegnati Sympatros.

Quel blog non è un blog di discussione. E' un teatrino, ed io sono il regista.
E' una forma di spettacolo.Tu prova ad intervenire in uno spettacolo di cabaret parlando di ermeneutica."


Eh, sì l'ermeneutica non è il tuo forte e pure ne avresti bisogno, visto come tratti l'analisi dei documenti di Travaglio, per non parlare delle tue deduzioni logiche delle famosa telefonata tra Scaramella e Guzzanti, sono uno spasso, qualche pezzettino penso che abbia diritto ad un posticino nel tuo nuovo blog, per meriti conquistati sul campo. Stai tranquillo, non t'importunerò più sul tuo blog, ti lascio al tuo bel giochetto.

Bye, Enrix, però regista non ti ci vedo, senz'altro primo attore, le risate aumenterebbero di sicuro


Sympatros

Fabrizio ha detto...

Scusatemi se intervengo ora, me l'ero persa questa discussione.

Penso che oramai abbiate capito chi sia questo Enrix, non c'è altro da aggiungere.

Ma non è il caso di lasciarlo perdere, imho, mi fa tornare il buonumore con le sue sparate.

(Grazie Maria, per la solidarietà)

Anonimo ha detto...

Enrix, per essere in sintonia col suo imbecillario, ha brevettato una nuova imbecillità, quella di moderare i post antipatici, però non di ignorarli, cioè lui risponde senza far vedere i post in questione; ma, a questo punto, persino i suoi amici dicono, ma Enrix come possiamo crederti che quel post diceva quella cosa se tu il post ce lo nascondi?Tra l'altro so per certo che chi aveva spedito il post non s'aspettava minimamente che il suo post venisse pubblicato, perché quando dice una cosa Enrix non si sgarra, l'art, 2 dice niente Sympatros nel nuovo blog, ed è giusto.
A Sympatros bastava che Enrix leggesse il post e poi lo cestinasse, in vece no, lui risponde e ne parla, si vede che gli vuole proprio bene a 'sto Sympatros.

A proposito, Enrix, come ti vede Gabriele Paradisi in questo tuo nuovo ruolo di marionetta, non pensi di arrecare danno all'immagine seria di Gabriele e del suo blog? Pensaci.


N6 ovvero Sympatros

Jean Lafitte ha detto...

a me interessa saperne di più di questo soggettone. senza scavare troppo abbiamo scoperto che ha dei problemini di con l' Associazione delle Vittime della Strage di Bologna.
ma daltronde lui di queste operazioni di sciacallaggio ne va orgoglioso.

enrix ha detto...

Scava, scava, Lafitte.

Io non ho "problemini" con quell'Associazione.

Io ho soltanto problemini di stomaco a rapportarmi con chiunque, e parlo di persone singole, (perchè una "associazione" non significa un cazzo), antepone l'interesse politico o personale alla giustizia vera, quella cioè che non si può che basare sulla verità, e non sulle bugie raccontate impunemente in televisione.

Se per difendere quella che si ritiene una verità, si fa uso di menzogne, c'è qualcosa che non quadra.

E a me viene il voltastomaco, non ci posso fare nulla.

Per i dettagli su quanto ho appena scritto, un po' di pazienza.

enrix ha detto...

Sympatros, che vuoi che faccia Gabriele?

Naturalmente la sola cosa che può fare chi ha spirito da vendere: si sganascia dalle risate.

Con un velo di tristezza, di tanto in tanto, questo si, per il baratro di disonestà e piccineria in cui sta precipitando una certa sinistra.

Ma è anche per questo che ho istituito l'imbecillario.

Ho la presuntuosissima speranza, di toccare anche qualche coscienza, grazie all'aiuto del ridicolo, ed alla messa a nudo proprio delle più smaccate piccinerie.

Ciao Simpy.

Jean Lafitte ha detto...

"Io ho soltanto problemini di stomaco"

su questo, visto le stronzate che spari, non avevo dubbi.

"antepone l'interesse politico o personale alla giustizia vera, quella cioè che non si può che basare sulla verità, e non sulle bugie raccontate impunemente in televisione."

vediamo se ho capito. secondo te ci sono familiari delle vittime a cui non interessa la verità ma hanno più a cuore che sia punito un fascista anche se innocente. ho capito bene?

"Con un velo di tristezza, di tanto in tanto, questo si, per il baratro di disonestà "

ripeto se tu fossi onesto, intellettualmente dico, dovrebbe starti davvero a cuore questo e cercheresti di convincere le persone invece di attaccarle in maniera molesta e maleducata. te l'ho detto mille volte. ti screditi da solo.
credi che io, Fabrizio o altri siamo in malafede?