08 febbraio 2008

La Francia condanna Le Pen per apologia del Nazismo.


da Quotidiano Nazionale

Parigi, 8 febbraio 2008 - Aveva dichiarato nel 2005 che l' ''occupazione tedesca in Francia non fu particolarmente disumana'', esternazione che al leader dell'estrema destra francese Jean-Marie Le Pen e' costata una condanna a tre mesi di prigione con la condizionale e a 10.000 euro di multa.

Il tribunale di Parigi ha ritenuto Le Pen, presidente del Fronte Nazionale, colpevole di complicita' in apologia di crimini di guerra e di contestazione di crimine contro l' umanita'. Le dichiarazioni erano state fatte da Le Pen nel gennaio 2005 al settimanale Rivarol.


Il procuratore del tribunale di Parigi aveva chiesto cinque mesi di prigione con la condizionale e 10.000 euro di multa. Nell'intervista, Le Pen aveva affermato, fra l'altro, che ''in Francia l'occupazione non e' stata particolarmente disumana, anche se ci sono state cose sbagliate, inevitabili in un paese di 550.000 chilometri quadrati. Se i tedeschi avessero moltiplicato le esecuzioni di massa come si dice, non ci sarebbe stato bisogno di campi di concentramento per i deportati politici''.


L'avvocato di Le Pen, Wallerand de Saint-Just, ha detto che ''ci sono il 100% di probabilita' che Le Pen mi chieda di fare ricorso contro la sentenza''.


Il mio commento: La Francia è ancora un paese civile. Noi invece ci apprestiamo a celebrare "il giorno del ricordo". Ottimo modo per rinverdire odi etnici. Chiedere scusa per le porcate (molto più gravi) che abbiamo fatto noi, no. A Fini non piace.


14 commenti:

Django ha detto...

Noi invece ci apprestiamo a celebrare "il giorno del ricordo".
--

Cos'hai contro lo Yom Shoah?

Django ha detto...

A no, ho capito a cosa ti riferisci, al 10 febbraio per le foibe.

cosa hai contro gli Istriani e dalmati??

Jean Lafitte ha detto...

ecco bravo Django, meglio tardi che mai.
Non ho nulla contro Istriani e Dalmati come non avevano nulla come la storia di mostra i partigiani di Tito. sono invece contro la squallida strumentalizzazione che ne fa la destra cercando, appunto, di equiparare quegli eventi alla Shoah

Evergete ha detto...

"Noi invece ci apprestiamo a celebrare "il giorno del ricordo". Ottimo modo per rinverdire odi etnici."

Non vedo quale sia il problema. Mica possiamo tacere su migliaia di connazionali uccisi perchè dall'altra parte del mare a qualcuno da fastidio.

"Chiedere scusa per le porcate (molto più gravi) che abbiamo fatto noi, no. A Fini non piace."

Più gravi? E chi lo dice? Poi, non credo proprio dovremmo chieder scusa di nulla. E non perchè non piace a Fini, ma perchè come italiani, a nessuno piace. Perchè sono italiani le vittime, quindi...purtroppo, vedo con dispiacere che molti italiani vorrebbero trasformarsi invece in carnefici e scusarsi...fare di tutto pur di scusarsi...bah...

Evergete ha detto...

Dimenticavo : cosa mi da tanta certezza? Il fatto che anche il presidente della Repubblica, il comunistissimo Napolitano (così comunista che ebbe il coraggio - tanti tanti anni fa - di avallare la vergognosa repressione sovietica in Ungheria nel 1956)con le dichiarazioni di oggi, dimostra di pensarla allo stesso modo.

Jean Lafitte ha detto...

"Non vedo quale sia il problema. Mica possiamo tacere su migliaia di connazionali uccisi perchè dall'altra parte del mare a qualcuno da fastidio."

migliaia cosa? dai

"Più gravi? E chi lo dice? Poi, non credo proprio dovremmo chieder scusa di nulla. E non perchè non piace a Fini, ma perchè come italiani, a nessuno piace. Perchè sono italiani le vittime, quindi...purtroppo, vedo con dispiacere che molti italiani vorrebbero trasformarsi invece in carnefici e scusarsi...fare di tutto pur di scusarsi...bah..."

lo dice la storia della forzosa italianizzazione dell' Istria e della Dalmazia. delle persecuzioni nazi-fasciste contro le etnie non italiane. gli italiano sono stati i carnefici e "le foibe" ne sono state solo una diretta conseguenza. non giustificabile moralmente forse, ma dal punto di vista causa-effetto si. studiati la storia e vedi che non dirai più queste stupidate. rimane il fatto che ricordare i propri morti dimenticando totalmente le proprie colpe da adito a nuovi odi etnici. possiamo farne a meno. creare i presupposti perchè ci siano nuove vittime non è il modo migliore per onorare quelle vecchie. ammesso che si possano chiamare vittime. sarebbe bello che ci si mettesse insieme a commemorare questi eventi e chiedersi reciprocamente scusa piuttosto che rivangare le marachelle altrui.

"Dimenticavo : cosa mi da tanta certezza? Il fatto che anche il presidente della Repubblica, il comunistissimo Napolitano (così comunista che ebbe il coraggio - tanti tanti anni fa - di avallare la vergognosa repressione sovietica in Ungheria nel 1956)con le dichiarazioni di oggi, dimostra di pensarla allo stesso modo."

il presidente della Repubblica è tenuto a presenziare in virtù di una legge emanata sotto il governo berlusconi. ma sono certo che farebbe volentieri a meno.

Evergete ha detto...

"migliaia cosa? dai"

Si, migliaia. La maggior parte delle stime vanno in quella direzione.
Tipo qui : http://it.wikipedia.org/wiki/Foibe#Numero_di_vittime

"ammesso che si possano chiamare vittime. sarebbe bello che ci si mettesse insieme a commemorare questi eventi e chiedersi reciprocamente scusa piuttosto che rivangare le marachelle altrui."

Ah non sono vittime? E che sarebbero allora? Perchè, le persone responsabili dell'"italianizzazione forzata" sono forse quelle morte nelle foibe? No. I partigiani titini ci hanno buttato dentro persone la cui unica colpa era di essere italiani : un azione assassina dettata da odio etnico, non da vendetta (che sarebbe ingiustificabile comunque). Quindi, ritengo, e per fortuna, la stragrande maggioranza del paese la pensa così, che non c'è assolutamente nulla di cui chiedere scusa. Poi, riguardo alle scuse reciproche : non vedo perchè, sono forse mai arrivate scuse da parte jugoslava? Non mi risulta. Quindi, basta inutili e ridicole genuflessioni : non c'è niente di cui chiedere scuse. Sono gli italiani le vittime, del resto la giornata del 10 febbraio serve proprio a ricordarle.

"ma sono certo che farebbe volentieri a meno."

Ah certo. Si vede che lo conosci personalmente, allora.

Jean Lafitte ha detto...

Evergete. stiamo parlando di cittadini italiani. quindi gente registrata perlomeno nelle parrocchie. il modo per documentare i nomi e le biografie di queste persone ci sono, visto anche il numero ridotto, eppure si parla di "stime". ma stiamo scherzando?

"Ah non sono vittime? E che sarebbero allora? Perchè, le persone responsabili dell'"italianizzazione forzata" sono forse quelle morte nelle foibe? No. I partigiani titini ci hanno buttato dentro persone la cui unica colpa era di essere italiani :"

chiacchiere. nome, cognome, professione ect... la storia si fa così. sennò è propaganda.

"I partigiani titini ci hanno buttato dentro persone la cui unica colpa era di essere italiani : un azione assassina dettata da odio etnico, non da vendetta "

questa è una idea tua non provata da nessun documento.

"Quindi, ritengo, e per fortuna, la stragrande maggioranza del paese la pensa così, che non c'è assolutamente nulla di cui chiedere scusa. "

quindi approvi gli eccidi dei fascisti italiani in istria?
fammi capire.

" Poi, riguardo alle scuse reciproche : non vedo perchè, sono forse mai arrivate scuse da parte jugoslava? Non mi risulta. Quindi, basta inutili e ridicole genuflessioni : non c'è niente di cui chiedere scuse. Sono gli italiani le vittime, del resto la giornata del 10 febbraio serve proprio a ricordarle."

ecco come l'ignoranza riscrive la storia. il fatto che loro non abbiano chiesto scusa (è poi vero?) non mi sembra una giustificazione per continuare a dare il cattivo esempio e giustifcare i crimini del regime fascista.
si parla di 500mila vittime solo ni balcani ad opera dell' eroico esercito italiano., ma di questo non se ne parla, chissà ome mai.
la jugoslavia ha perso più di un milione di uomini. la grecia 300mila . l' Italia ha INVASO la Jugoslavia e la Gracia. e poi facciamo le verginelle per le foibe? questo è vergognoso.
ma con quale faccia noi celebriamo la giornata del ricordo?
ma vergognamoci piuttosto!

Evergete ha detto...

"modo per documentare i nomi e le biografie di queste persone ci sono, visto anche il numero ridotto, eppure si parla di "stime". "

Non di tutti, perchè come vedi anche dal link che ti ho dato su Wikipedia, le stime variano : alcune persone sono sparite e mai ritrovati ; alcuni corpi non si riescono a recuperare, alcune foibe sono ancora inesplorate, profonde ed è difficile capire cosa ci è finito dentro...e bada bene che la pagina di Wikipedia riporta stime fatte da storici competenti, non numeri alla cazzo inseriti da qualche anonimo utente. E non dirmi come tuo solito che è una fonte non affidabile, perchè a quel punto o ne citi una affidabile che dica il contrario, o non puoi smentirla;

"chiacchiere. nome, cognome, professione ect... la storia si fa così. sennò è propaganda"

Che c'entra? A parte che i nomi ci sono, non li so tutti ovviamente, te ne cito solo un pò che sono noti (linkati sempre da wikipedia) : Norma Cossetto, Francesco Bonifacio, le sorelle Radecchi, Licurgo Olivi, Augusto Sverzutti, Riccardo Gigante (nella stessa pagina "foibe").

Anche qui si trovano notizie interessanti : http://digilander.libero.it/lefoibe/
o su www.lefoibe.it/ .

PS Non puoi basarti sull'incertezza delle stime per smentire dei fatti : nel caso non lo sapessi, anche dell'Olocausto non si conoscono tutti i nomi e cognomi e biografie dei morti; anche li le stime variano...

"questa è una idea tua non provata da nessun documento."

Direi che è un idea di molti, invece : http://www.unionesarda.it/DettaglioCategorizzato/?contentId=17284


"quindi approvi gli eccidi dei fascisti italiani in istria?
fammi capire"

No, ma non vedo perchè eventuali violenze precedenti dovrebbero giustificare ciò che è successo dopo...ribadisco, niente di cui chiedere scusa, visto che non c'è reciprocità di scuse.


"il fatto che loro non abbiano chiesto scusa (è poi vero?)"

Dimmi, ti risulta il contrario?

" non mi sembra una giustificazione per continuare a dare il cattivo esempio e giustifcare i crimini del regime fascista."!

Nessuna giustificazione dei crimini fascisti, ma appunto, ribadisco per l'ennesima volta, non c'è assolutamente NULLA di cui chiedere scusa. Senza contare che, per carità, lungi da me qualsiasi giustificazione dei fascisti, ma i crimini italiani in Slovenia, quelli che avrebbero scatenato la "vendetta" delle popolazioni slave, sono un pochettino meno gravi. Si parla di italianizzazione forzata, volontà di cancellare l'identità slovena, proibizione dell'uso della lingua slava, toponimi cambiate a forza, genti slave di fatto costrette all'emigrazione, ; crimini gravissimi, brutali, repressivi, autoritari, senza nessun dubbio : nessuno lo nega questo. Ma non si parla di feroci massacri di massa dettati dall'odio etnico. Non si parla di persone seviziate e gettate spesso vive in profondissime fosse, che avevano la sola colpa di essere italiane, o anche slave, in certi casi, ma non comunisti. Sono una cosa un pò diversa. Guarda qua : http://www.romacivica.net/anpiroma/dossier/Dossier1a8.htm

E questo è il sito dell'ANPI, che è sicuramente di parte...ma dalla TUA parte.

"ma vergognamoci piuttosto!"

Ma anche no. Vergognati tu, se vuoi ; ne hai ben donde. Credo nessuno seguirà il tuo esempio...e per fortuna..

Jean Lafitte ha detto...

"Non di tutti, perchè come vedi anche dal link che ti ho dato su Wikipedia, le stime variano : alcune persone sono sparite e mai ritrovati ; alcuni corpi non si riescono a recuperare, alcune foibe sono ancora inesplorate, profonde ed è difficile capire cosa ci è finito dentro..."

le stime sono accettabili su grandi numeri. visto che siamo nell' ordine delle centinaia o al massimo delle migliaia le stime non servono più. servono nomi, cognomi etc... altrimenti sono balle. il fatto che ci siano dei corpi nelle foibe non è prova di alcun omicidio. in tempo di guerra per eliminare i cadaveri si faceva questo ed altro.

"Che c'entra? A parte che i nomi ci sono, non li so tutti ovviamente, te ne cito solo un pò che sono noti (linkati sempre da wikipedia) : Norma Cossetto, Francesco Bonifacio, le sorelle Radecchi, Licurgo Olivi, Augusto Sverzutti, Riccardo Gigante (nella stessa pagina "foibe")."

continua... continua. ci sono anche tanti nomi slavi come mai? e tra gli infoibatori anche tanti italiani http://digilander.libero.it/lefoibe/presunti.htm
dov'è dunque la "pulizia etnica" contro gli italiani?
balle!

"PS Non puoi basarti sull'incertezza delle stime per smentire dei fatti : nel caso non lo sapessi, anche dell'Olocausto non si conoscono tutti i nomi e cognomi e biografie dei morti; anche li le stime variano..."

le stime possono variare perchè si parla di milioni di morti in quel caso. ma molti dei percorsi di quelle persone sono stati addirittura tracciati da documenti ufficiali.



"No, ma non vedo perchè eventuali violenze precedenti dovrebbero giustificare ciò che è successo dopo...ribadisco, niente di cui chiedere scusa, visto che non c'è reciprocità di scuse."

nessuno parla di giustificare. si parla di inquadrare nel giusto contesto e vedere che è assurdo che facciamo le verginelle quando abbiamo ammazzato almeno 250.000 slavi.
http://www.wema.com/art.asp?id=3159

sulle scuse. se nessuno le fa per primo nessuno le farà mai. visto che i nostri crimini sono più gravi e abbiamo iniziato noi, forse sarebbe il caso che fossimo noi a fare il gesto di buona volontà, non trovi?

"non c'è assolutamente NULLA di cui chiedere scusa."

no guarda, proprio nulla. solo un' occupazione militare !

"i crimini italiani in Slovenia, quelli che avrebbero scatenato la "vendetta" delle popolazioni slave, sono un pochettino meno gravi. Si parla di italianizzazione forzata, volontà di cancellare l'identità slovena, proibizione dell'uso della lingua slava, toponimi cambiate a forza, genti slave di fatto costrette all'emigrazione,"

si nella tua testa prevenuta, ignorante e bacata.

"si parla di persone seviziate e gettate spesso vive in profondissime fosse"

anche su questo... è quantomeno discutibile.

"Guarda qua : http://www.romacivica.net/anpiroma/dossier/Dossier1a8.htm"

forse sei tu che dovresti leggere bene cosa c'è scritto.

"Ma anche no. Vergognati tu, se vuoi ; ne hai ben donde. Credo nessuno seguirà il tuo esempio...e per fortuna.."

per vergognarsi ci vuole anche una coscienza che tu evidentemente non hai, nazionalista ottuso e orbo , come sei.
per fortuna in italia il dibattito sulle foibe è aperto. nonostante come detto è un episodio assolutamente minore all' interno di un contesto di una tragedia da 70 milioni di morti.

Evergete ha detto...

"visto che siamo nell' ordine delle centinaia o al massimo delle migliaia le stime non servono più. servono nomi, cognomi etc... altrimenti sono balle"

Credi li conosca tutti? Nomi e cognomi ci sono, ovviamente. Te ne ho citati alcuni, che sono i casi più noti. Dove sia una lista completa non lo so.

"dov'è dunque la "pulizia etnica" contro gli italiani?
balle!"

Cazzo c'entra?? Ma tu hai idea di che stiamo parlando? Il fatto che alcuni italiani abbiano collaborato, cosa dovrebbe significare? Ti aggrappi veramente a tutto...

"ma molti dei percorsi di quelle persone sono stati addirittura tracciati da documenti ufficiali."

Certo, ma mica tutti. Nell'Olocausto le stime variano, per quanto riguarda gli ebrei, da 4,6 a 6 milioni : 1,4 milioni di differenza...non è poco...e di tantissimi non si conosce nè nome nè storia. Come per le foibe, su scala più ridotta. Cerca di tornare sul discorso principale...queste non sono obiezioni serie.

"visto che i nostri crimini sono più gravi e abbiamo iniziato noi, forse sarebbe il caso che fossimo noi a fare il gesto di buona volontà, non trovi?"

E chi lo stabilisce che sono più gravi? A me (e a tanti altri) pare il contrario.

"si nella tua testa prevenuta, ignorante e bacata"

Prova a smentire con dati seri, invece di insultare.

"anche su questo... è quantomeno discutibile"

C'è qualcosa che per te non sia discutibile?

"forse sei tu che dovresti leggere bene cosa c'è scritto."

Ho letto bene, sennò non l'avrei linkato.

"per vergognarsi ci vuole anche una coscienza che tu evidentemente non hai, nazionalista ottuso e orbo , come sei"

Per vergognarsi ci vuole anche un motivo per farlo...

Jean Lafitte ha detto...

“Credi li conosca tutti? Nomi e cognomi ci sono, ovviamente. Te ne ho citati alcuni, che sono i casi più noti. Dove sia una lista completa non lo so.”

so che non ne conosci tutti e so che conosci poco l'argomento. se c'è una lista completa si conosce il numero esatto. Non credi?

“Cazzo c'entra?? Ma tu hai idea di che stiamo parlando? Il fatto che alcuni italiani abbiano collaborato, cosa dovrebbe significare? Ti aggrappi veramente a tutto...”

se tra le vittime ci sono anche slavi e tra i carnefici anche italiani dove sono i presupposti della pulizia etnica?

“Certo, ma mica tutti. Nell'Olocausto le stime variano, per quanto riguarda gli ebrei, da 4,6 a 6 milioni : 1,4 milioni di differenza...non è poco...e di tantissimi non si conosce nè nome nè storia. Come per le foibe, su scala più ridotta. Cerca di tornare sul discorso principale...queste non sono obiezioni serie.”

quale sarebbe il discorso principale? Ripeto una cosa è fare una stima quando i dati da raccogliere sono milioni, altra quando siamo nell' ordine delle centiaia o poche migliaia.

“E chi lo stabilisce che sono più gravi? A me (e a tanti altri) pare il contrario.”

lo stabiliscono gli storici del fascismo e della seconda guerra mondiale. Che parlano di 250000 slavi morti durante l'occupazione italiana.

“Prova a smentire con dati seri, invece di insultare. ”

più seri di così!

“C'è qualcosa che per te non sia discutibile? ”

certo che fascismo e nazismo sono il male “assoluto”. Ma sono sicuro che tu non sei daccordo.


“Ho letto bene, sennò non l'avrei linkato. ”

allora hai problemi a capire l'italiano

“Per vergognarsi ci vuole anche un motivo per farlo...”

il fascismo non è un motivo sufficente per vergognarsi. Anzi no, è motivo di orgoglio!

Evergete ha detto...

"se c'è una lista completa si conosce il numero esatto. Non credi?"

Non ho parole...bvabbè Lafitte, io ci rinuncio tanto me le ricordo le discussione nel blog "antikomunista", con te parlare è impossibile...neghi l'evidenza...qualsiasi documento ti si porti è falso...sai tutto tu..che dirti? Cullati nelle tue false certezze...contento tu...

Nel merito : NON C'E' una lista completa, dato che le stime variano. Ma molti nomi e cognomi si CONOSCONO, e le stime ci sono. E le stime arrivano fino a 10.000 morti almeno...e non le faccio io, ma storici seri, che ti ho linkato...e falla finita dai su..sei irritante.

"se tra le vittime ci sono anche slavi e tra i carnefici anche italiani dove sono i presupposti della pulizia etnica?"

Bah...a questa affermazione delirante veramente non saprei come rispondere...boh..che so? Ecco : ti dico una cosa altrettanto stupida. Allora, fra gli uccisi ad Auschwitz c'erano anche dei tedeschi, quindi, come si fa a parlare di pulizia etnica nel nazismo?? Dai su è impossibile!!

"certo che fascismo e nazismo sono il male “assoluto”. Ma sono sicuro che tu non sei daccordo."

Ovviamente no. Non credo si possa essere d'accordo con te, in nessuna occasione...per me e tanti altri...

"il fascismo non è un motivo sufficente per vergognarsi. Anzi no, è motivo di orgoglio!"

E' forse l'unico motivo per vergognarsi? Non direi. Direi che con un regime come quello di Tito abbiano molto più di cui vergognarsi...

Jean Lafitte ha detto...

quale documento hai portato evergete? nessuno. poi prima parli di "lista completaa" poi ti smentisci. cerchiamo di seguire un filo logico .

nei campi di sterminio c'erano anche tedeschi? e ti credo molti ebrei erano tedeschi. c'erano anche tedeschi non ebrei? certo: zingari, handicappati, oppositori politici. ora il punto è questo. i milioni di ebrei sono stati uccisi perchè oppositori politici o perchè ebrei? perchè ebrei, non avevano via di scampo. per questo si parla di pulizia etnica.
diverso il discorso delle foibe dove la volontà di eliminare la popolazione italiana non trova riscontro in nessun documento.
parli del regime di tito. è quel regime che nel 1949 lasciava che nascesse una radio in lingua italiana in territorio jugoslavo? ma dove sta questa persecuzione contro gli italiani?