16 settembre 2010

Chi è peggio tra Veltroni e D'Alema?

Tempo fa dissi che l'unico a poter salvare il nano di merda, ormai nel panico più totale era Max Baffetto.
Mi sbagliavo, tra gli autolesionisti (ma siamo sicuri che non abbiano la loro utilità? Domanda retorica) a superarlo c'è sempre l'ex compagno Uolter che non pago della geniale idea di non allearsi con la sinistra vera, con i risultati che abbiamo potuto vedere, ora sta a rompere con "la vocazione maggioritaria del Pd". Un altro regalo al nano, che proprio in questa "vocazione maggioritaria" ci sguazza e ci ha sempre sguazzato mentre scomparirebbe definiitamente nel giro di una legislatura se si formasse un vero terzo polo (che però ha bisogno di un sistema proporzionale per nascere veramente e ingrassarsi di trasfughi e voti). Sempre geniale questo Uolter. Tanto che la sua "vocazione maggioritaria" vuole esprimerla con l'ennesima secessione (forse), per poi andare non so dove, al massacro da soli o alleandosi non si sa bene chi (poi alla fine dagli stessi da cui si sta separando).
Ad ogni modo, idea geniale quella di fare il Pd. Anche se la prima idea, la più geniale di tutti, rimane quella di Achille...
Nichi salvaci tu!

1 commento:

caneliberonline ha detto...

Tra i due litiganti, B. gode....
Niki si sacrifera' sull' altare della patria della confindustria e del Vaticano, per liberarci finalmente dalle orecchiette alle cime di rapa.
Intanto Achille con un colpo d'intelligenza, si martellera' le palle per tutto il resto della vita.