01 maggio 2007

Mahmoud Ahmadinejad, un mito. Da sfatare


Dal sito onlinejournal.it un illuminante articolo di William Blum che smentisce alla sua maniera rigorosa e non ideologica molte delle falsità sul legittimo presidente dell' Iran.
Qui potete trovare l'articolo originale in inglese, mentre qui è disponibile la traduzione italiana.
Di William Blum, ex-funzionario del dipartimento di Stato Americano, parleremo in futuro essendo egli tra l'altro autore dell' interessantissimo "Libro nero degli Stati Uniti". Per il momento gustatevi questa meravigliosa citazione.

"Se fossi il presidente, potrei fermare gli attacchi terroristici contro gli Stati Uniti in pochi giorni. E in maniera definitiva. Mi vorrei inanzitutto scusare con tutte le persone che sono rimaste vedove e orfane. Con tutti coloro che son stati torturati e si sono impoveriti, e con tutti gli svariati milioni di persone che sono state altre vittime dell'imperialismo americano. A questo punto vorrei dare l'annuncio, in tutta sincerità, ad ogni angolo del pianeta, che gli interventi internazionali dell'America sono giunti al loro termine, e vorrei informare Israele che d'ora in poi non sarà più il cinquantunesimo degli Stati Uniti d'America, ma che ora, piuttosto stranamente, è diventato un paese straniero. Vorrei quindi ridurre il budget destinato a interventi militari almeno del 90% e usare questo denaro liberato per pagare i risarcimenti delle vittime. Dovrebbe esserci sufficiente denaro. Il budget annuale dell'esercito di 330 miliardi di dollari corrisponde a più di 18.000 dollari all'ora per ciascuna ora trascorsa dalla nascita di cristo. Questo è quello che farei nei miei primi tre giorni alla Casabianca. Il quarto giorno, verrei assassinato."


3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Django, hai trovato il tesoro!
JEAN LAFITTE

Django ha detto...

èèèèè????

Anonimo ha detto...

ok hai trovato il tesoro ma facendo un cammino diverso da quello da me previsto. riguardati il tuo stesso video su ahdmadinejad...
JEAN LAFITTE