09 gennaio 2008

Legge elettorale: ci siamo!


Pare che finalmente si sia giunti all' accordo per la nuova legge elettorale secondo la proposta Bianco.
Ottima notizia. Perchè? Perchè si è evitato la distruzione della società civile italiana (attraverso il forzoso e innaturale adattamento a sistemi stranieri e , c'è da dirlo, antiquati) e preservata la presenza dei piccoli partiti e quindi evita le grandi ammucchiate : piccoli partiti anche antitetici tra loro che si alleano per raggiungere il quorum per entrare in parlamento con l' alibi di uno sbarramento troppo severo. Dopo l'esperienza dei due poli che ha visto convivere nella stessa coalizione radicali e fascisti, fascisti e socialisti, ultraliberisti e comunisti, nazionalisti e regionalisti, laici e clericali insieme ogni inibizione a operazioni di questo tipo è venuta meno. Con questo sistema alibi non ce ne sono.
Confermando i risultati delle elezioni dell' ultimo quindicennio entrerebbero in parlamento Pd, Fi, An, Prc (anche senza bisogno delle altre componenti arcobaleno), Udc, Lega, probabilmende Udeur, SVP e forse solo altri veri partiti come i Radicali o i Verdi e Idv avrebbero delle possibilità concreta di passare: un numero in linea con le grandi democrazie europee.
Sarebbero preservati insomma i partiti veri che sono radicati nel territorio ed è giusto e doveroso che abbiano rappresentanza in parlamento, in parole povere la democrazia.
Altra cosa buona è la mancanza del fantomatico vincolo di mandato (un mostro incostituzionale) e la possibilità di scegliere i candidati nella parte maggioritaria (ma il sistema rimane ad "effetto" proporzionale, per fortuna). E' seconda dei risultati delle elezioni ciop dei voti dei cittadini che si fanno le coalizioni, non prima a tavolino, calcolando collegio per collegio i seggi secondo un ottica di spartizione.
Ottimo l'aumento del numero di collegi. Meno buono il bloccaggio delle liste nella parte proporzionale (ma c'era il pericolo di tornare al voto di scambio della "Prima Repubblica"). Con l'istituzione delle primarie si può ovviare anche a questo problema. No comment per le quote rosa.
In ogni caso si tratta di un altro successo per questo governo.
Diamo a Romano quel che è di Romano.
Bravo.

6 commenti:

Django ha detto...

in questo post non si riesce a commentare??????

Django ha detto...

scusa,errore mio.....

pardòn

Jean Lafitte ha detto...

se dovevi chiedermi una cosa etc è un conto. ma tu hai ripreso un discorso vecchio qui e neanche io (figurati altri che possono leggere) ho capito a cosa ti stavi riferendo. potevi rispondere al post e poi mettere qui in evidenza un link di rimando. però come hai fatto tu non va bene. non avrei neanche saputo che cosa risponderti

Django ha detto...

è stato un errore di post

Il marito ha detto...

Hai tempo di fare un'elenco dei successi di questo governo? così, per conoscenza personale

Anonimo ha detto...

no sono troppo e al momento sono abbastanza impegnato. magari farò un post apposta. ciao JL