04 febbraio 2008

Ecco la soluzione al problema monnezza: arriva la Carfagna


da corriere.it

SALERNO — «Non mi tiro certo indietro: se il centodestra dovesse decidere di candidarmi alla presidenza della Regione io sono pronta». Dopo l'exploit alle «primarie online della Campania» della Cdl, la deputata di Forza Italia, Mara Carfagna, conferma la disponibilità a guidare la coalizione nella corsa a Palazzo Santa Lucia. E lo fa con piglio deciso e senza remore. Mostrando una maturazione politica, anche nell'affrontare i temi più scottanti delle ultime settimane (vicende giudiziarie comprese), da parlamentare di lungo corso.

Nulla a che fare con la timidezza di inizio legislatura, quando fu scelta da Silvio Berlusconi per essere il volto nuovo degli azzurri. Niente a che vedere con la ragazzina «grandi occhi» che ha sfilato a Miss Italia per poi tentare la scalata allo show-business televisivo.

Altro che destino da ballerina o velina: basta ascoltare la Carfagna che svaria tra commenti sui procedimenti giudiziari e tecnicismi sull'emergenza rifiuti per capire come sia germogliata la sua verve politica. «L'istruttoria dei processi a Napoli ha una doppia velocità — sostiene la parlamentare — quelli di Bassolino durano molti mesi, per Berlusconi invece decidono in pochissimo tempo. Sul caso Mastella, poi, la situazione è più complessa. Non entro nel merito delle vicende penali, preferisco mantenermi sul riflesso politico. Di certo mi auguro di non trovarli quali alleati alle prossime elezioni: chi cambia pelle a seconda delle circostanze, come fa l'Udeur, o applica il ricorso sistematico ad un tipo di azione politica ed una gestione del potere che non condivido, non può certo avere i miei stessi valori. Ma, detto questo, mi sembra che nei confronti della signora Lonardo ci sia stato un accanimento esasperato per quanto riguarda la restrizione della libertà personale. E lo dico io che due anni fa ho promosso una interrogazione parlamentare su un caso che riguardava direttamente la famiglia Mastella. Chiedevo chiarimenti al ministro della Salute sull'assegnazione, ad uno studio legale nel quale è associato il figlio dell'ex Guardasigilli, di una importante consulenza dell'Asl Salerno 2. Anche perchè questa Azienda Sanitaria ha già in organico una rilevante struttura legale».

Sulla candidatura alla presidenza della Regione, la responsabile nazionale di Azzurro Donne è esplicita. «Ho imparato che ci sono regole precise in politica — insiste la Carfagna — ed è chiaro che la decisione non spetta a me. Però se mi sarà chiesto io non potrò che rispondere: eccomi. Anche perchè la situazione in Campania è drammatica. Avevo proposto De Gennaro, prima che gli fosse assegnato l'incarico ai rifiuti, per un commissariamento della Regione. L'ho fatto perchè ritengo che sia necessario estirpare alla radice la ragione ha fatto precipitare il nostro territorio in questa situazione: la gestione del governo di Bassolino e del centrosinistra. Poi il futuro della Campania non può essere insidiato dai rifiuti che puzzano di inefficienza dell'azione politica ma spesso anche di camorra».

Felice Naddeo
04 febbraio 2008


IL MIO COMMENTO: Ha già la soluzione per il problema monnezza: una bella passata di fondotinta, come fa per i suoi problemi di acne, mica tanto infantile poi...
Dai Mara non te la prendere, già è tanto se non ho fatto giochi di parole cesso/monezza o sul fatto che speriamo che sia presto "trombata" e similari. Sono un signore io, echetticredi. Mica sono un parlamentare di Forza Italia. E poi se molto più bbona della Prestigiacomo. Per non parlare di altre colleghe molto plasticose, per lo più della tua parte politica.
Solo che non ci sembra proprio quella figura di altro profilo che possa riuscire laddove una personalità del calibro di Bassolino ha fallito (ma non per colpa sua).

18 commenti:

ratatouille ha detto...

prepariamoci ad un bel governo
di zoccolette
finti preti
veri ladroni.

Sympatros ha detto...

A proposito sempre di donne: la signora Mastella, in segno di devozione, dopo la scarcerazione, e forse come ringraziamento, è andata in visita a Pietralcina, paese natio di Padre Pio. Niente di strano in una Italia di papi e di santi. Ma uno spiritello, che prende le forme e il volto di uno che di politica se ne intendeva un pò, mi va dicendo all'orecchio: " Ricordati che l'uomo politico deve sempre dimostrarsi devoto e rispettoso della religione, senza tema di esagerare, anche se dovesse rasentare il ridicolo, perchè pochi saranno in grado di capire e ridere, ma molti saran quelli che ci crederanno, e la democrazia è fatta di molti". Oddio, forse non sarà il caso della signora Mastella, ma lo spiritello, pure adesso mentre scrivo, me lo va ripetendo. Tra l'altro ha preso la faccia di Machiavelli, ma le parole non sono proprie identiche a quelle di Machiavelli, anche se me l'ha fatte mettere tra virgolette.

PS A proposito, se volete intraprendere la vita politica, ricordatevi del secondo consiglio che Machiavelli vi dà: potete prendere persino le mogli dei vostri sudditi, ma non toccategli il denaro che ha in tasca, vi si rivolteranno contro.

Mr Xyz ha detto...

"prepariamoci ad un bel governo
di zoccolette
finti preti
veri ladroni."

Perchè, fino ad adesso in Italia si è mai visto qualcosa di diverso?
Credevo che ormai fosse risaputo e ben chiaro a tutti che se uno vuole un governo serio deve emigrare ed andare a cercare altrove...

Sympatros ha detto...

Ah Enrix,spiegami una cosa, su Legno Storto, alcuni guzzantiani, incazzati , non perché siano diventati di sinistra, ma perché sono più a destra dello stesso Guzzanti, parlano e fanno dei riferimenti sibillini nei confronti di Guzzanti stesso e si trattengono a mala pena dalla tentazione di attacarlo. Mi sembra di capire fra le righe che, secondo loro, il nostro senatore abbia abbandonato al suo destino il povero Scaramella, non si sia dato da fare a sufficienza per il suo eroico consulente e che, dopo la richiesta di patteggiamento, la cosa si è aggravata e, col silenzio, potrebbe autorizzare qualcuno a pensare che Scaramella abbia raccontato fandonie. Che ne sai, Enrix? Non penso che tu non sappia niente?

E mo' che ci sei Enrix, spiegami questa frasetta forse tua, o comunque dei magnifici cinque, riferita all'intervista al tg3 di Lugovoi, di qualche giorno fa:

""Lui non solo si difende, ma contrattacca.

Questa è la sua versione, ovviamente la versione di un ex agente segreto.""

Enrix, ma spiegami questo ".............. ovviamente la versione di un ex agente segreto "

Ma spiegami, Enrix, Litvinienko e Gordiescki non erano pure loro ""OVVIAMENTE" ex-agenti segreti. Sono molto curioso! Se non ce la fai tu, fatti aiutare da Asdrubalino o da Gabriele; chiedo scusa a Simona, ma non so se ancora esista, nel mondo virtuale intendo!!

enrix ha detto...

E mo' che ci sei Enrix, spiegami questa frasetta forse tua, o comunque dei magnifici cinque, riferita all'intervista al tg3 di Lugovoi, di qualche giorno fa:

""Lui non solo si difende, ma contrattacca.

Questa è la sua versione, ovviamente la versione di un ex agente segreto.""

Enrix, ma spiegami questo ".............. ovviamente la versione di un ex agente segreto "

===

La frasetta non è una nostra frasetta "riferita all'intervista al tg3 di Lugovoi" Sympatros.
E' il report testuale di quanto detto dai giornalisti del TG3.
E' una loro frase.

Domanda a loro il perchè di quella precisazione.

Sympatros ha detto...

Apprendo in questo momento che Enrix, nella sua bontà e magnanimità, aveva aperte al sottoscritto Sympatros le porte del suo blog, il cattivone di Jean non mi ha, però, fatto sapere niente. Nello stesso tempo, Enrix mi comunica che le porte sono di nuovo chiuse, ma Enrix, che ti succede? Non è che comincia a galoppare l'andropausa?

Sempre dall'imbecillario di Enrix.

Querela o denuncia? Questo è il problema. Enrix non molla l'osso, e quando mai Enrix molla qualcosa.? Querela o denuncia, cioè a dire: " e 'nu porcu avia tre pili e tre pili avia 'nu porcu" Si può andare avanti all'infinito e, siccome Enrix, non per colpa sua, è inibito a cedere, tocca a te, caro Jean, recitare il ruolo del saggio e lasciar perdere, anche se sei il più giovane.

Comunque, anche se a distanza, la corrispondenza d'amorosi sensi fra me e Enrix continua, ma ve l'ho detto che probabilmente è il mio gemello monovulare........ tardivo, però!!

enrix ha detto...

"tocca a te, caro Jean, recitare il ruolo del saggio e lasciar perdere, anche se sei il più giovane."

Sarebbe davvero un segno di grande saggezza, anche perchè si tratta di una trombata che si è confezionato tutto da solo, mentre invece dal mio punto di vista è un giocattolino a cui non vedo ragioni per rinunciare.

Jean Lafitte ha detto...

il meraviglioso mondo di enrix. un mondo dove dopo che ha fatto una figura di merda colossale con ben due post a cercare di dimostrare invano che io non conosca il diritto se ne esce con discorsi completamente fuori argomento come sul presunto comportamento di carabinieri o farneticazioni sull' utilità o inutilità di una denuncia. proprio lui parla di inutilit! lui che impega il suo ,evidentemente, poco prezioso tempo a riempire il sito cielilimpidi di panzane! proprio lui!

Sympatros ha detto...

Mi dichiaro pienamente soddisfatto e ringrazio per la nota esplicativa sulla frasetta, ma su quello che viene prima Enrix, proprio niente? E sì è solo gossip, spazzatura.

Ma perché, invece di essere contenti che probabilmente ci sarà un nuovo contributo alla verità nelle telefonate e nel dossier di Litvinienko, raccolti dai nostri servizi, voi ne ne andate appresso alle fantasie del complotto? Le telefonate sono cose reali. Potrebbe essere un elemento in più per tutti e, soprattutto, per la verità- Su questo, niente, Enrix? Vi piace fantasticare su concomitanze e complotti?

Sympatros ha detto...

Signori, ho motivo di comunicarvi una grande gioia!

Enrix, sì, non mi consente di pubblicare direttamente i miei post nel suo blog, ma poi è così buono, da riportarli LUI da qui, dal blog di Lafitte, nel suo blog. Mi vuole tanto bene!

Sympatros ha detto...

""....mentre invece dal mio punto di vista è un giocattolino a cui non vedo ragioni per rinunciare."


Enrix, ma io ho parlato non di ragioni, ho parlato di una incapacità strutturale tua a cedere e a rinunciare. Certo è la caratteristica degli eroi! Mai cedere!

Sympatros ha detto...

Da profano di diritto, devo confessare che non ho capito molto dell'epica e sterminata battaglia fra denuncia e querela. Ho messo alcuni punti fermi:

1 querela e denuncia sono due cose differenti

2 Per il reato di diffamazione, la querela la può sporgere soltanto il diretto interessato

3 Un terzo può, nel senso del verbo potere, sporgere denuncia

Se poi sia innocua questa denuncia o se possa ipoteticamente essere un dato in possesso pregresso, in mano alla polizia, che potrebbe rivelarsi utile, se il denunciato dalla diffamazione passa a reati maggiori, son cose che non so e in cui sarebbe saggio non addentrarsi, perché diventano problemi di lana caprina.
Comunque, innocua, platonica o sostanzialmente stupida, la denuncia un terzo la può fare.

Siccome sono un uomo di pace, per concludere e trovare un'uscita all'empasse della querelle tra Enrix e Jean, io farei una proposta: io inviterei Jean, quando andrà a chiedere la sua tesi di laurea, lo inviterei a proporre al professore questa tesi: " Come riuscire, tramite una denuncia, a spingere all'azione della querela una persona, restia a querelare, verso un'altra persona, invece, che non desidera altro che essere querelato, anzi ne ha fatto una ragione di vita" Apertis verbis, Come, tramite una denuncia spingere Travaglio a querelare Enrix, il quale non va cercando altro e si sentirebbe realizzato. Sai che scoop!! Tutti saremmo felici e contenti, specialmente Enrix. Ma l'impresa è ardua!

Jean Lafitte ha detto...

caro Sympatros per fortuna la tesi l'ho già chiesta e ci ho già iniziato a lavorarci. nei ritagli di tempo che enrix mi concede...
;)

Sympatros ha detto...

Un'altra cosa che non ho capito e non so quindi come schierarmi, cioè vorrei sapere se la denuncia è di destra e la querela di sinistra o viceversa.

Ma, Enrix, non hai ancora detto niente sulle elezioni, che fai ti candidi? Lo meritresti per tutto quello che hai fatto in questo ultimo anno nell'intera blogosfera.
E poi non sei mica in competizione col Senatore, lui è berlusconiano e tu, invece, radicale di destra.

Ma a proposito, Enrix, mi raccomando, stai vicino al Senatore, perché, se si dovesse verificare la profezia di Lenher, la cosa sarebbe incresciosa, per non dire altro!! Ma Lenher non è di destra o ricordo male?

"LENHER “CONTAMINATO” DALLO STRONZONIO 210 DI GUZZANTI
Caro Roberto, aiuto! Sono stato contaminato da troppe Stronzate radioattive e temo per la mia vita e quella di Paolo Guzzanti, il logorroico più a rischio del mondo. Una parola è poca e centomila non sono troppe per lui, il quale invece di ammettere laconicamente ed onestamente d’aver mandato a puttane la Commissione Mitrokhin, insiste, querulo e lamentoso, a darsi ragione da solo.
Mentre scrivo, non ho notizie sicure, ma potrebbe essere già stato mitragliato, scorticato, accoltellato, avvelenato, giugulato, bruciato, affogato nella vernaccia, lessato, liofilizzato, cucinato alla cacciatora, al forno con patate, al pomodoro fresco, a cacio e pepe, per ordine della mefistofelica Spectre, i cui capi supremi sono, secondo lui, a parte Putin col micione candido, i noti kgb-men Silvio Berlusconi, Giuliano Ferrara, quasi tutta la CdL, Romano Prodi e me meschino medesimo.

L’ultima, la Stronzata 210, isotopo esiziale, è quella del Guzzanti che certifica la morte a breve termine di Mario Scaramella, il quale, deludendo il suo Presidente, corna facendo, sta, per fortuna, benissimo.
Quando si tornerà a votare, una cosa è certa: Paolo Guzzanti, verboso e pericoloso per se stesso e per gli altri, non sarà ricandidato. Scaramella for President.
Giancarlo Lehner"

fonte: http://213.215.144.81/public_html/articolo_index_28155.html

Jean Lafitte ha detto...

gli insulti soprattutto a persone che non frequentano il blog e non possono rispondere non sono ammessi.
piccola regola di civiltà.
peccato che sto a parlare con un troglodita

enrix ha detto...

Peccato Sympatros, il sempre onesto lafitte non pubblica i messaggi scomodi col pretesto degli insulti che non contengono.

Dico peccato perchè ti avevo fatto delle rivelazioni sui miei progetti di vita più immediati, che credo ti potessero interessare.

Lafitte, se vuoi ti do la mail personale di Lehner, così potrai informarlo degli insulti che io non ho scritto e che ti sei inventato per la tua censura rossa, lui sarà informato, potrà frequentare il blog, e rispondermi.

D'altro canto su questi argomenti con Lehner abbiamo già intrecciato un amabile e cordiale scambio epistolare su Dagospia, quindi è già informato, conosce l'argomento ed i trogloditi che parlano di lui, ed ha avuto ed ha tutte le possibilità democratiche di rispondere.

Jean Lafitte ha detto...

caro enrix si criticare di un persona senza necessariamente etichettarla come "caso umano"(che al paese tuo forse è un complimento)
la "censura rossa" di questo blog è un po' sui generis visto che quando non pubblica un commento lo dice e spiega il perchè.
bene delle vostre diatribe su dagospia non potreste parlarne su dagospia?

Sympatros ha detto...

"Dico peccato perchè ti avevo fatto delle rivelazioni sui miei progetti di vita più immediati, che credo ti potessero interessare."

Enrix, non ti preoccupare, tu sai che la corrispondenza d'amorosi sensi è tale che non c'è bisogno di vedere risposte scritte; la forma dialogica a distanza è dal sottoscritto utilizata per una forma e un aspetto ludico-ricreativo, in sostanza il parlare fra noi segue altri percorsi, ben conosciuti almeno da me; non è, quindi, per me un grave danno aver perso "fortuiitamente" una tua risposta.