03 febbraio 2008

Se ne va Mamma Rosa: scene di giubilo!



Rosa Bossi Berlusconi si è spenta "serenamente" stamane poco prima delle 13. Ad annunciare il decesso i figli Silvio, Paolo, Maria Antonietta.
"Mamma Rosa" non sarà certamente ricordata come un esempio di grande educatrice: tutt' altro. Solo la Divina Misericordia potrà salvarla dalle fiamme dell' inferno, non certo noi.
In molti oggi saranno, più o meno apertamente, contenti.
Tra tutti i motivi per cui esserne contenti io ne ho uno in più: Mamma Rosa mi ha fatto fare il mio primo punto al Fantamorto!
Grazie Mamma Rosa!
Con me, ti ringraziano i tantissisimi che avevano puntato su di te (e forza italiaaaa e siamo in tantissiiiimiiii!). Clamorose scene di giubilo!
Venite con noi a festeggiare: http://www.fantamorto.com/blog/fantamorto.html

AGGIORNAMENTO
La notizia sta facendo rapidamente il giro del mondo: delirio nel sambodromo!

AGGIORNAMENTO
Mentre sono segnalati caroselli ovunque in tutta Italia arrivano le prime reazioni a caldo

Se fosse schiattata 72 anni fa sarebbe stato di gran lunga meglio. (il Democritico)

La signora Bossi Berlusconi sul letto di morte era pallidissima. La ROSA BIANCA! (Tabaccini)

Quando nacque, Mediolanum era il nome della sua città. Ora che è morta, è il nome della banca del figlio. (Asterix e Obelix)

Un voto di meno per Forza Italia. Ne restano altri 9.048.975. (Renato Mannheimer)

L'inverno se l'è portata via. L'inferno l'accoglierà a braccia aperte. (Satana)

La volevo nella giovanile del Partito Democratico... (Walter Veltroni)

Giuro che non volevo prendere lei. Avevo mirato su Silvio! (la Morte)

Tra un paio di mesi sarebbe andata in pensione... (Cesare Damiano)

Purtroppo alla sua epoca non esisteva ancora la 194. (Livia Turco)

15 commenti:

Jean Lafitte ha detto...

fioccano commenti anonimi pieni d' insulti. risparmiate il vostro tempo. non saranno pubblicati. andate a piagne a controcampo

enrix ha detto...

Il mio commento non era anonimo, e non c'erano insulti.

Jean Lafitte ha detto...

incredibile un commento di enrix senza insulti! ma chi vuoi che ti creda più...

selim ha detto...

non insulto ma manifesto il mio disgusto

Anonimo ha detto...

Lafitte lasciatelo dire...una cosa veramente squallida...festeggiare per la morte di una persona...non ho parole...una persona che a quanto pare ha la sola colpa di essere parente di una persona che in tanti detestano...finchè si scherza...ma qui veramente...

Anonimo ha detto...

Jean perchè non pubblicare anche gli insulti?
Io direi di pubblicare sempre.
Hai voluto provocare? Fare lo spiritoso, e allora lascia che chi non la pensa come te dica la sua no?

Vogliamo forse comportarci, a sinistra, come fa la destra?

Nei blog di destra, tipo quello di Guzzanti o il Giulivo, i partecipanti vengono "protetti" da incursioni di "provocatori" (chi non la pensa come loro è sempre un provocatore)!

Ma questi sono i metodi della destra che è costretta a tutelare i propri polli.

La sinistra deve dimostrare invece di non aver nulla da temere da un confronto aperto, senza rete con chiunque.

Jean dammi retta, non censurare, altrimenti questo blog sarà, come tanti di destra e cioè di nessun valore.

Velaspez

Jean Lafitte ha detto...

Velaspez "censurare" gli insulti e le provocazioni si. le critiche no. i primi sono inutili e offensive. le seconde comunque costruttive. come minimo a spiegarsi. si sono contento della morte di questa signora. come molti. io non faccio l'ipocrita nascondendolo.
selim esprime il suo disgusto. anche io. per una persona, per una madre che è stata incapace di insegnare alcuni valori che invece i miei genitori mi hanno dato. non solo in passato ma fino all' ultimo giorno ha approvato l'agire alquanto discutivile dei figli. e questo mi disgusta.
sull' essere contento per la morte di una persona. quando è morto hitler non si è festeggiato? è stato squallido? quando è molto franco in spagna, è stato squallido?

qui non parliamo di una parente ma di chi ha educato, pardon avrebbe dovuto educare, alcune persone che hanno fatto danni incalcolabili per l'italia, peggio che hitler e franco per germania e spagna.
questa persona non merita alcun rispetto, da viva o da morta. poi c'è la pietas cristiana, ma quella è un altra cosa.

Anonimo ha detto...

Caro Jean, mi spiace ma non sono daccordo.

Trovo ben difficile esprimere una vera critica facendo uso di sole belle parole!

Chi stabilisce perciò la differenza fra una critica ed un insulto? Tu?
Troppo comodo!

Anche Guzzanti ad esempio dice di escludere dal suo blog solo i "provocatori" ma di fatto esclude ogni avversario politico.

E se dico che il tuo modo di fare è illiberale e ridicolo al pari di quello di Guzzanti è una critica o un insulto?
E se dico che se fai così nel tuo piccolo allora fa bene ciò che fa Berlusconi in grande, è una critica o un insulto?

Velaspez

enrix ha detto...

Velaspez, mettiti il cuore in pace. Il tuo Lafitte di messaggi miei ne censura almeno uno su quattro.

E non perchè lo insultano, ma perchè lo mettono in ridicolo.

Ieri io qui ho scritto solo poche parole, una frase così:

"Sympatros, vieni anche tu con me a festeggiare con il tuo amico Lafitte?"

Tutto lì.

E leggi dunque il suo commento, il terzo, quello delle "8.32".

Purtroppo, caro Velaspez, anche a sinistra ci sono fior di disonesti e di bugiardi.

Jean Lafitte ha detto...

"Purtroppo, caro Velaspez, anche a sinistra ci sono fior di disonesti e di bugiardi."

ecco velaspez questo è l'ultimo commento di enrix. mi sembra chiaro che questo è un insulto. c'è poco da fare. parli del blog di guzzanti. paragone fuori luogo perchè in quel blog c'è un cristiano apposta per monitorare i post. qui io sono solo quindi mi ritrovo con il diritto/dovere di moderare i commenti fuori luogo. non quelli scomodi o antipatici perchè come puoi vedere dalla mole di commenti di enrix quelli vengono pubblicati. poi ripeto enrix è l'ultimo che può parlare, chiedi a Sympatros.
non sei daccordo? me ne farò una ragione...

Jean Lafitte ha detto...

aggiungo velaspez, che francamente i comemnti in un blog serio come questo sono una cosa in più. infatti nessuno ha lasciato un solo commento chessà all' articolo della Groppi, all' intervista di Chomsky etc...
francamente delle risse pseudopolitiche posso fare volentieri a meno. discutere con gente colta come sympatros può anche essere piacevole (ma ci sono i forum per questo). stare la a spiegare parola per parola a un guitto (espressione sua) come enrix è molto meno piacevole (se non fosse per il piacere di smerdacchiarlo, cosa che alla lunga annoia)

Sympatros ha detto...

L'ironia e l'insulto (forme espressive del blog)

Paradossalmente io ho lo strano convincemento che la storia dell'uomo, della sua civiltà, della sua evoluzione, sia sostanzialmente storia di "ipocrisia",di sotterramento della sua animalità di fondo. Cosa c'entra l'ironia e l'insulto?
Sia l'insulto che l'ironia sono ambedue espressione dell'aggressività e dell'energia animale che è in noi, quindi sono esse stesse aspetti e manifestazioni di "ipocrisia", perchè l'animale che è in noi vorrebbe sbranare non metaforicamente l'avversario, ma con zanne e artigli senza "ipocrisia".
Ora che differenza c'è fra ironia e insulto? E perché bisognerebbe preferire l'ironia, come ci insegna Socrate?
L'insulto, nella linea progressiva di allontanamento dal mondo animale, si colloca più vicino all'animalità, mentre l'ironia è più vicina a quello che noi chiamiamo civiltà.

Pensierino digestivo:

1 Sympatros si è visto bloccare l'accesso ad un blog, fin dal primo post, perché all'interno dei suoi messaggi c'era della civilissima ironia, quindi l'aggressività, la ferinità era molto edulcorata e civilizzata.

Ma il destinatario della ironia si è rivelato fortemente allergico ad essa, avrebbe quasi preferito l'insulto, piuttosto che quel gioco fine e sfuggente. Ma come mai? Boh! Azzardo, scherzando, forse quel destinatario
non si è ancora molto allontanato dal punto di partenza, nella scala evolutiva, cioè dall'animalità e,quindi, capisce l'insulto, ma non tollera l'ironia.
Scherzo, o meglio sono ironico.

PS Morale: Enrix, i giovani, che per ragioni anagrafiche, sentono ancora forti in sè l'urgere vitalistico e l'energia ferina, sono responsabili sì, ma hanno delle attenuanti, se si lasciano andare o meglio sono spinti all'insulto, ma, quando la razionalità diventa adulta, è qualcosa che stona e pirandellianamente si sente l'avvertimento del contrario e quindi si finisce nella comicità e nel ridicolo.

enrix ha detto...

"Purtroppo, caro Velaspez, anche a sinistra ci sono fior di disonesti e di bugiardi."

"ecco velaspez questo è l'ultimo commento di enrix. mi sembra chiaro che questo è un insulto."

A me invece non sembra affatto chiaro.

Visto il messaggio che mi hai censurato, ed il tuo commento n°3 in questo post, è una semplice constatazione fondata su presupposti oggettivi.

Jean Lafitte ha detto...

mi spiace che continui a mentire enrix. nessun messaggio censurato. se parli di me e poi dici che anche a sinistra ci sono disonesti e bugiardi si capisce benissimo che ti stai riferendo a me e quindi mi stai insultando.
ma non preoccuparti già sappiamo che la logica non è di casa tua.

enrix ha detto...

"mi spiace che continui a mentire enrix. nessun messaggio censurato."

E il messaggio di cui parlavi il 3 febbraio alle ore 8.32 che fine ha fatto, se non l'hai censurato?

Te lo sei rosicchiato per tenere in tiro la dentatura da castoro?