25 febbraio 2008

L' Italia di Berlusconi (e Fini)


da Corriere.it

GENOVA - La caserma di Bolzaneto trasformata in un luogo di torture fisiche e psicologiche. Quasi come un girone dell'inferno in cui ragazzi e ragazze arrestati durante le manifestazioni del G8 di Genova furono picchiati, tenuti ore e ore in piedi con le mani alzate, accompagnati in bagno e lasciati con le porte aperte, insultati, spogliati, derisi e minacciati di guai peggiori, tra cui la sodomizzazione. Non ha risparmiato particolari inquietanti la seconda parte della requisitoria dei pm Vittorio Ranieri Miniati e Patrizia Petruzziello, iniziata lunedì mattina, che si protrarrà per altre quattro udienze, al processo per le violenze nella caserma di Bolzaneto durante il G8 del 2001 a Genova. Gli imputati sono 45 vertici apicali appartenenti al personale della polizia penitenziaria, polizia di stato, carabinieri e medici.

RAGAZZE NUDE E COMMENTI BRUTALI - Stare in piedi per ore e ore, fare la posizione del cigno e della ballerina, abbaiare come cani per poi essere insultati con minacce di tipo politico e sessuale, schiaffi e colpi alla nuca e anche lo strappo di piercing anche dalle parti intime: questo il genere di vessazioni subite dagli arrestati all'interno della caserma di Bolzaneto. Molte le ragazze obbligate a spogliarsi, a fare piroette con commenti brutali da parte di agenti presenti anche in infermeria. «L'infermeria - ha denunciato il pm Miniati - che doveva essere un aiuto in caso di sofferenza è diventata un luogo di ulteriore vessazione».

LE TESTIMONIANZE - Non sono mancati nella requisitoria di Ranieri Miniati i riferimenti alle testimonianze più salienti delle parti lese durante il processo. Tra queste quella di Massimiliano A., 36 anni, napoletano, disabile al cento per cento. «Gli agenti mi hanno preso in giro - aveva raccontato al processo - per la mia bassa statura, insultandomi con "Nano buono per il circo", "Nano di merda", "Nano pedofilo"». Il pm ha anche ricordato che Massimiliano per un'ora non riuscì a farsi accompagnare in bagno, per cui si fece addosso i suoi bisogni e rimase sporco a lungo perchè gli impedirono di pulirsi.


Il mio commento. Questa è l' Italia di Berlusconi, ragazzi. Questi sono i problemi seri del nostro paese non certo le chiacchiere di certe spie in andropausa e le discussioni sul sesso degli angeli. Una bella commissione d' inchiesta ci starebbe bene su questo. Invece no...

7 commenti:

Mr Xyz ha detto...

"Una bella commissione d'inchiesta ci starebbe bene su questo. Invece no..."
E perchè non l'ha istituita il governo Prodi?
Hanno avuto quasi due anni di tempo...

Jean Lafitte ha detto...

caro mr xyp le tue incompetenze giuridiche sono in maniera terribilmente sospetta simili a quelle di enrix. da quando le commissioni parlamentarei vengono istituite dai governi?

poi c'è una questione che è basilare. è democratico che la maggioranza si metta a fare commissioni d'inchiesta sull' opposizione. mi ricorda repubbliche sudamericane...

Mr Xyz ha detto...

"caro mr xyp le tue incompetenze giuridiche sono in maniera terribilmente sospetta simili a quelle di enrix. da quando le commissioni parlamentarei vengono istituite dai governi?"
Per l'ennesima volta,io sono una persona distinta dai tizi con cui polemizzi per la storia di Guzzanti...
Anzi,l'unica cosa con cui sono d'accordo è quella per cui ci sono cose più importanti di cui discutere che non delle polemiche Guzzanti-Travaglio...

Certo che le commissioni di inchiesta vengono istituite dal Parlamento e non dal governo,ma siccome i parlamentari fanno parte di partiti,è ovvio che se ci fosse stata una volontà da parte del governo di istituire una commissione di inchiesta i vertici dei partiti che lo compongono avrebbero dato disposizione ai loro parlementari in tal senso...

E poi scusa,quando scrivi
"è democratico che la maggioranza si metta a fare commissioni d'inchiesta sull' opposizione. mi ricorda repubbliche sudamericane..."
di fatto riconosci che l'istituzione di una commissione di inchiesta non è un fatto "neutro",in cui i parlamentari votano senza aver ricevuto disposizioni,ma che rientra nella dinamica maggioranza (e quindi governo,che da quella maggioranza è sostenuto)\opposizione...

"è democratico che la maggioranza si metta a fare commissioni d'inchiesta sull' opposizione."
Quindi poniamo ad esempio che 6 mesi prima del termine di una legislatura accada un fatto grave...
Il governo in carica non fa luce sugli eventi...
Si svolgono le elezioni e le perde...
Non si dovrebbe più procedere all'accertamento dei fatti (anche se gravi) fino a che c'è un governo di diverso colore politico (magari dovendo aspettare due o tre legislature)?
Non credo...

"mi ricorda repubbliche sudamericane..."
Ma la commissione di inchiesta su questi fatti durante gli ultimi due anni è stata richiesta con forza da Rifondazione,Verdi e Pdci,che sostenevano che era contenuta nel programma dell'Unione...

Una curiosità personale...
Posso chiederti per chi voti?
Che tu sia visceralmente antiberlusconiano e di sinistra è ovvio,ma non ho capito se sostieni il Pd o la Sinistra arcobaleno...

Perchè su questa tema ad esempio come ricordato c'è stata una spaccatura...
La sinistra radicale l'ha richiesta per due anni accusando il resto del governo (Rifondazione in particolare) di disattendere il programma,mentre la Margherita,parte dei Ds,l'Italia dei Valori e i Radicali (quindi la stragrande maggioranza del Pd e relativi alleati) sono sempre stati contrari...

Jean Lafitte ha detto...

"l'unica cosa con cui sono d'accordo è quella per cui ci sono cose più importanti di cui discutere che non delle polemiche Guzzanti-Travaglio..."

prova a spiegarlo a chi ha fatto di questo la propria bandiera e ragioen di vita.



"Certo che le commissioni di inchiesta vengono istituite dal Parlamento e non dal governo,ma siccome i parlamentari fanno parte di partiti,è ovvio che se ci fosse stata una volontà da parte del governo di istituire una commissione di inchiesta i vertici dei partiti che lo compongono avrebbero dato disposizione ai loro parlementari in tal senso..."

appunto c'è stata il buon senso e rispetto istituzionale di non creare una commissione d'inchiesta che gioco forza avrebbe dovuto indagare sull' operato del governo Berlusconi II e sul ruolo che in quei giorni hanno avuto Fini e Scajola. da questo punto di vista la decisione è stata corretta anche se non nascondo che anche la tesi opposta ha buone e fondate ragioni.

"Quindi poniamo ad esempio che 6 mesi prima del termine di una legislatura accada un fatto grave...
Il governo in carica non fa luce sugli eventi...
Si svolgono le elezioni e le perde...
Non si dovrebbe più procedere all'accertamento dei fatti (anche se gravi) fino a che c'è un governo di diverso colore politico (magari dovendo aspettare due o tre legislature)?
Non credo..."

esisterebbe anche la magistratura, sai? una cosa è fare una commissione d'inchiesta su un fatto altra è farla su un fatto immediatamente riconducibile all' opposizione come le due commissioni mitrokhin e telekom serbia. secondo te sarebbe normale che ogni volta che cambia maggioranza ci si metta a indagare, con chiare intenzioni punitive, sulla maggioranza precedente?

"Ma la commissione di inchiesta su questi fatti durante gli ultimi due anni è stata richiesta con forza da Rifondazione,Verdi e Pdci,che sostenevano che era contenuta nel programma dell'Unione..."

e infatti come detto avevano dei buoni motivi.

ti faccio un esempio. fosse per me metterei fuori legge forza italia per tutta una serie di motivi. però secondo me mettere fuorilegge un partito non è democratico e molto pericoloso. contraddizione? no , ci sono motivi buoni a sostegno dell' una e dell' altra tesi ma alla fine deve prevalere il comportamento costituzionalmente e istituzionalmente più corretto.


"Una curiosità personale...
Posso chiederti per chi voti?
Che tu sia visceralmente antiberlusconiano e di sinistra è ovvio,ma non ho capito se sostieni il Pd o la Sinistra arcobaleno..."

domandare è lecito, rispondere è cortesia.
il voto è segreto. oggi 26 febbraio 2008 non mi va di parlarne. in generale non mi piace parlare di me. magari stasera cambio idea e te lo dico. tu cosa pensi?

Mr Xyz ha detto...

"Quindi poniamo ad esempio che 6 mesi prima del termine di una legislatura accada un fatto grave...
Il governo in carica non fa luce sugli eventi...
Si svolgono le elezioni e le perde...
Non si dovrebbe più procedere all'accertamento dei fatti (anche se gravi) fino a che c'è un governo di diverso colore politico (magari dovendo aspettare due o tre legislature)?
Non credo...

esisterebbe anche la magistratura, sai?"
Premetto che non sono un giurista,ma dal momento che è stata prevista la possibilità di istituire commissioni parlamentari di inchiesta evidentemente si è ritenuto che in alcuni casi l'azione della magistratura non fosse sufficiente...
Se così non fosse,ovvero se bastasse sempre e solo l'operato della magistratura,non ci sarebbe alcun motivo per rammaricarsi della mancata istituzione della commissione di inchiesta su questa vicenda,come fai tu nel tuo commento alla fine del post...
E se pensi che una commissione di inchiesta sia necessaria allora è coerente essere critici nei confronti di tutti quelli che ad essa si sono opposti,compresi numerosi esponenti del centrosinistra...
Tutto qua,volevo dire solo questo...

"Una curiosità personale...
Posso chiederti per chi voti?
Che tu sia visceralmente antiberlusconiano e di sinistra è ovvio,ma non ho capito se sostieni il Pd o la Sinistra arcobaleno...

domandare è lecito, rispondere è cortesia."
Pienamente legittimo.

"tu cosa pensi?"
Riguardo a che cosa?
Alla tua preferenza partitica o il tu che cosa pensi era riferito alle mie preferenze politiche?
Per quanto riguarda te penso che le tue idee siano molto vicine a quelle della cosidetta sinistra radicale ma che voti per il PD...
Se ti va mi dirai se sbaglio...
Per quanto riguarda me ritenendomi un liberale non posso che essere critico sia nei confronti del PD sia nei confronti del PdL...
Per capirci...
Nè con la Binetti nè con Giovanardi...
Nè CL nè i Teodem...
E a maggior ragione non posso che essere ancora più distante da terze opzioni come quella centrista Udc-Udeur-Rosa Bianca o come quelle rappresentate dalla Sinistra arcobaleno o da La Destra...
Se i Radicali si fossero presentati da soli (o alleati con le altre forze laiche minori,tipo i RL, il Pli o il Pri) li avrei sicuramente votati,ma dal momento che hanno scelto di allearsi con il PD penso proprio che opterò per la scheda bianca...
Non per l'astensione,non voglio che il mio non-voto che è consapevole e informato venga equiparato a quello di chi si astiene perchè non si informa e non gliene frega un cazzo
di qualunque argomento serio...

Jean Lafitte ha detto...

certamente se esistono le commissioni è perchè si ritiene che possano essere utili. tuttavia quando non è opportuno istituirle c'è sempre e comunque la magistratura. anzi la norma è che sia la magistratura. la presenza commissioni di inchiesta è una, non l'unica, eccezioni alla famosa divisione dei poteri.

non ho detto che la commissione era necessaria nel caso del G8, si parlava di opportunità o meno.

diciamo che l'inquadramento ideologico è corretto ma poi nel voto influiscono molti altri fattori, come i candidati ect... e con quello uno si regola.

Jean Lafitte ha detto...

dei radicali condivido alcune lotte, meno , molto meno, altre.