09 gennaio 2009

Boicottaggi a targhe alterne


Era da tempo che non ci occupavamo del verbo dell' ex-senatore, oggi onorevole Guzzanti. Ci scusiamo per il maiuscolo che non è nostro. Ipse dixit.

A ROMA UN SINDACATO SINISTRESE COMPILA LA LISTA DEI NEGOZI DEGLI EBREI, RINNOVANDO I FASTI E IL CLIMA DELLA NOTTE DEI CRISTALLI A BERLINO NEL NOVEMBRE DEL 1938: UNO SCHIFO ALIMENTATO DA TUTTI I FALSI SU GAZA IN CUI INZUPPANO IL PANE I NOSTRI TG. MA LA VERGOGNA DELLE VERGOGNE STA NEL MODO IN CUI “LA REPUBBLICA” HA DATO LA NOTIZIA: CON IL TONO DELLA NORMALITA’, NEL VASTO MONDO DELL’ODIO CONTRO ISRAELE E - QUESTO L’ORRORE LATENTE - ANCHE CONTRO GLI ITALIANI EBREI. L’ANTISEMITISMO TRIONFALMENTE AVANZA


Bene, anzi male. Mi domando per quale motivo quando si intraprende un'iziativa contro un mostro genocida come lo stato d' Israele si debba sempre essere accusati di antisemitismo, e quindi di razzismo. Così non è mai stato per esempio per l'embargo contro Cuba, così non è stato affatto per le recenti campagne anticinesi fondate sull'inesistente genocidio dei tibetani (al contrario di quello purtroppo fin troppo reale di quello a danno dei palestinesi).
Avremmo voluto sentire Guzzanti parlare di odio contro la Cina, di orrore contro il razzismo anticinese, dei falsi(documentati) della Cnn, della Bbc usati per delegittimare e diffamare il governo della Repubblica Popolare. Niente di tutto questo.
Quando questo trattamento nei confronti di un popolo viene riservato dagli amici mmerigani tutto è lecito...
Perchè questa differerenza di trattamento? Perché proprio chi accusa gli altri di essere "antisemita" (ignorando il fatto che anche i palestinesi sono semiti) è il primo razzista. Qualificando implicitamente un presunto "razzismo" antiebraico come più grave rispetto ad altri non si fa nient'altro che discriminazione razziale.
Noi sosteniamo il boicottaggio contro il genocidio di Israele come sosterremmo e sosterremo altre iniziative analoghe. Alla faccia di chi vorrebbe veder censurate anche le immagini dei corpi straziati delle vittime palestinesi per non "presentare Israele -l'aggredito- (!!!! si ha scritto proprio così) come aggressore".
Certo che si deve essere davvero dei fenomeni come il senatore per vedere una campagna di disinformazione pro-palestinesi. Io continuo a sentir parlare di Hamas come di un sanguinoso gruppo terrorista. O sbaglio?


5 commenti:

enrix ha detto...

Questa volta Guzzanti è in buona compagnia:

"Israele non sta attaccando i civili palestinesi. Israele sta combattendo un'organizzazione terroristica come Hamas che, essa sì, attacca civili israeliani (di origine ebraica e palestinese, cittadini di uno Stato discutibile finchè si vuole, ma democratico). Da tre anni, dopo il ritiro di tutti i soldati israeliani dalla Striscia, quel che accade a Gaza non è più responsabilità di Israele, ma del governo di Hamas, che anzichè lavorare a costruire lo Stato palestinese, s'è occupato di distruggere quello di Israele. L'ultima volta l'ha fatto un mese fa violando unilateralmente la tregua a suo tempo firmata e riprendendo il lancio di missili su centri abitati e uccidendo civili, anche bambini. Di qui la reazione di Israele. I paragoni fra il sequestro della Achille Lauro da parte di una frazione dell'Olp negli anni '80 e il terrorismo sionista degli anni '30 e '40 del secolo scorso non hanno alcun senso: sequestrare una nave italiana piena di civili e uccidere a sangue freddo un ebreo paralitico in carrozzella non c'entra nulla con la guerriglia finalizzata allo stato palestinese. E salvare un assassino come Abu Abbas dalla giustizia (che l'avrebbe condannato per omicidio e sequestro di persone all'ergastolo) per consegnarlo a Saddam Hussein, cosa che fece Craxi dopo Sigonella, è un atto inqualificabile che non va mai dimenticato.

Cordiali saluti,

Marco Travaglio

Jean Lafitte ha detto...

non hai niente di meglio da fare la domenica pomeriggio che fare dei copia/incolla in giro per la rete?

se israele vuole evitare il lancio di missili che colpisca le postazioni missilistiche non le scuole, gli ospedali, le case.

ammesso pure che sia un estratto di un articolo di travaglio... e dunque?
vai a provocare altrove, sei diventato noioso.

enrix ha detto...

"non hai niente di meglio da fare la domenica pomeriggio che fare dei copia/incolla in giro per la rete?"

Certo che ho di megio. Ma pochi secondi per postare qui da te non cambiano nulla, e danno parecchia soddisfazione.

"se israele vuole evitare il lancio di missili che colpisca le postazioni missilistiche non le scuole, gli ospedali, le case."

Mi pare un'ottima idea. Geniale.

"ammesso pure che sia un estratto di un articolo di travaglio..."

E' una lettera di Travaglio postata su un sito dei grillini (meet-up)

"e dunque?"

E dunque Travaglio questa volta la pensa come Guzzanti, tanto per stare in tema con il post.

"vai a provocare altrove, sei diventato noioso."

Sbrocc...sbrocc...

Jean Lafitte ha detto...

pochi secondi da me, pochi secondi da altri, alla fine passi tutta la tua vita a trollare. che gioia. come ti invidio sai.
per una volta guzzanti la pensa come "marconiglio". e quindi?

caro enricuccio. fattene una ragione. hai perso. di rivincite te ne ho concesse parecchie. scusami ma ho meglio da fare.

Anonimo ha detto...

il "povero" enrix, reduce dai fasti del MarcoTravaglio (dove ha meschineggiato in regular session con asdrubalino)deve dire qualcosa, non importa con quale audience importa dire ! Che vada dal senatore ! che il suo cronachedallimbeccilario è ormai muffito.........
salus rondinelibera .