08 aprile 2008

Perchè io, estremista di sinistra, voterò Di Pietro


1) I risultati anche alla camera sono in bilico

2) Perchè Di Pietro è persona degna di stima, non fa indulti e non credo faccia inciuci. Votare lui non è come votare Pd, si da un segnale comunque diverso.

3) Perchè anche se si fa l'inciucio è sempre meglio che veder spadroneggiare il nano.

4) Perchè anche se si fa l'inciucio per il paese non è il massimo ma per far crescere una sinistra antagonista sarebbe una manna dal cielo (delusi dal Pd che traslocano in massa).

5) Perchè pare che alla camera il mio voto può essere determinante a non far vincere il nano. E cosi possiamo liberarcene una volta per tutte costruendo una grande sinistra alternativa alla nuova DC (il Partito Democratico)

6) Perchè pare che alla Camera per la Sinistra non ci sia problema a raggiungere il quorum (e per il Partito Comunista dei Lavoratori non ci sia nessuna possibilità)

7) Perchè al Senato nella mia regione non ci dovrebbero essere speranze di arrivare al quorum (idem per il PCL)

8) Perchè al Senato anche nella mia regione (Puglia) può farcela il Pd.

9) Perchè se abitassi in Lombardia voterei Sinistra Arcobaleno ma bisogna usare anche il voto tattico come spiega molto bene il blog Fiaccola a seconda della regione in cui ci si trova

10) Perchè Valerio Pieroni ci sta sul cazzo, non ci dimentichiamo di lui, ma a lui penseremo dopo aver pensato al nano.


Come me in molti stanno ricorrendo al voto tattico. Aiutatemi a far in modo che siano ancora di più.

30 commenti:

mario ha detto...

ragionamento rispettabilissimo ma folle e incompresibile tranne per il punto 10.
valerio pieroni sta sul cazzo a mezza italia

Anonimo ha detto...

Concordo con l'analisi.

Anche io voterò di pietro, grossomodo per i motivi che hai indicato tu.
tuttavia riassumo così 1) non voglio vinca il nano
2) il pd è figlio dei DS e del terribile inciucio dalemiano che fa sopravvivere il nano: l'unico nemico del nano oggi è Di pietros

saluti
J;

Sympatros ha detto...

Caro Jean, oh i cieli limpidi, i cieli limpidi, meriterebbero altra fortuna, quegli studi profondi, quelle inchieste poderose, ...... ma, ahimè, solo poche pie donne vanno a depositare, commosse, un fiorellino di compassione!

Jean Lafitte ha detto...

Sympa visto che siete amici di vecchia data, chiedi al senatore qualche sondaggio

mrkurtz ha detto...

Il voto utile è una strategia molto criticabile: pensi proprio che Veltroni riesca a colmare il grande distacco (circa 8-9%) che lo separava da Berlusconi fino a pochi giorni fa?
Ci saranno anche gli indecisi, ma ci sono anche molti indecisi che non prendono nemmeno in considerazione un voto al PD (ci ho scritto un post http://pensierinformati.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=1826747)

E' molto molto probabile un pareggio (a causa del Senato): tanto vale allora votare a Sinistra. Per approfondire (http://www.sinistrasesto.it/index.php/mainmat/31-campele08/161-perche-non-esiste-il-voto-utile.html)
Ciao

Jean Lafitte ha detto...

ogni voto è utile, per chi lo prende.

io ho parlato di voto tattico.

non è vero che i sondaggi davano l' 8-9 % due settimane far. i migliori 5 i peggiori 8.
ora la situazione è shiftata di 5-6 punti a sinistra... circolano rumors che parlano di Pd in testa in alcuni sondaggi più favorevoli, di sotto per alcuni punti, se avessero ragione i sondaggi più favorevoli?

se il Pd vince alla camera al senato la Sinistra Arcobaleno diventa determinante e anche il tuo voto diventa più utile ancora ma se vince berlusconi diventa meno utile, mi sembra.

Anonimo ha detto...

Ma il lettore dove li ha letti questi sondaggi, sul blog di Framceschini.
Siamo seri, si voti per coscienza. E tenendo conto che Veltroni vuole trasformare l'Italia in una succursale di Disneyland.
Arcobaleno ovunque per salvare la sinistra. Sennò di sinistra proprio non lo siete.

la tigre della malora ha detto...

Dato che sono anch'io un "quasi" estremista di sinistra, voterò PD. Turandomi naso, bocca, orecchie e quant'altro. Purtroppo voterò in Lombardia, dove la coalizione PD/IDV ha ben poche speranze. Dove sarò costretto a far eleggere Colaninno, Ichino, Veronesi e compagnia cantando. Ma anche il mio è un voto tattico. No a Winston Cristo (WC per gli amici). Saluti dalla tigre della malora.

Fabrizio ha detto...

Non condivido in toto il tuo ragionamento ma ammiro il fatto che esci dallo stereotipo "sinistra = votare sempre e comunque dove c'è una falce ed martello".

In particolare, tenendo conto che Di Pietro, persona rispettabilissima, è comunque "la destra" del partito democratico, ad esempio per ciò che concerne i temi famiglia, religione, Stato, tanto vale votare PD.

Io sono in piena crisi pre-elettorale. Purtroppo non voto per colpa di due mesi al Senato ma voto, in compenso, alla Regione. Io voterei Sinistra Arcobaleno ma, ahimé, ho ancora delle remore passate che mi fanno riflettere.

Scusa per lo sfogo :)

Jean Lafitte ha detto...

chi è di sinistra e vota in lombardia voti Sinistra Arcobaleno. è il voto più utile in Lombardia.

su Di Pietro. su alcuni valori siamo lontani (ma non mi sembrano una priorià i matrimoni gay nella situazione di crisi in cui è il paese).

vorrei far notare che se il Cavallo Rosa vince alla camera (come segnalano sempre più "cronometri" , ovviamente non tutti) al senato sarebbe comunque quasi certamente necessario l'apporto del cavallo rosso che farebbe valere le sue richieste, cosa che se vince il cavallo nano non potrà essere.

anonimo prima di tutto firmati. secondo. più di sinistra di me è difficile trovarne uno. tranquillo che la sinistra non muore con questo voto, vedrai alle prossime europee. ora c'è da combattere insieme il nano.

giandavide@quipo.it ha detto...

ho appena autoprodotto questo antispot antiberlusconiano .

giandavide ha detto...

il link a "tanto peggio, tanto peggio"

http://it.youtube.com/watch?v=0DUBzklVT9w

Pellescura ha detto...

A parte il giochetto elettorale di chi vince e chi perde, una cosa è sicura.
Per motivi non soprannaturali, circa la metà della popolazione italiana , considera Berlusconi, non un competitor politico ma un’avanzo di galera.
Siccome nessuno riuscirà a far togliere dalla testa questa idea a questa gente, credo che per avere un paese normale e civile egli si debba fare da parte.
Ma lui non puo’ farsi da parte e neanche la destra lo vuole realmente, perchè in Italia l’unica arma di convincimento che ha la destra per raggranellare consenso sono le tv e i soldi del capo.
Voto Pd, Veltroni non è male, se consideriamo il resto della truppa.

Anonimo ha detto...

nel 2006 ho votato pdci e mi sono pentito. Anch'io voterò di pietro...non è pulito al 100 per cento, ma almeno ci prova, ed è un segnale forte...VOGLIAMO PULIZIA!!

Molti grillini hanno deciso per il "non voto dichiarato", e mi dispiace molto, perchè votare IDV non è come votare PD!!! Purtroppo ci ritroviamo ancora a mettere una croce contro...
contro chi definisce Mangano un eroe!! cose da pazzi...mille volte meglio D'alema e compari che il nano piduista bastardo e i suoi leghisti razzisti di merda!!
Saluti e speriamo bene!!

MATTEO da Manfredonia

Anonimo ha detto...

di pietro per me di "rispettabilissimo" non ha proprio nulla e non scommetterei un euro nemmeno sulla sua onestà. inoltre, votare uno che pensa che la criminalità si risolve costruendo più carceri o che vuole costruire il ponte sullo stretto mi sembra un po' troppo lontano dall'"estremismo di sinistra". e perchè non voti bonino, allora?
in puglia se non sbaglio avete pecoraro scanio, che è il motivo per cui pur votando nel lazio non so se me la sentirò di votare SA (al senato, alla camera forse mi turo il naso e voto PD).
saluti
Riccardo

papaverirossi ha detto...

Ciao, capitato per caso leggendo un articolo su repubblica "http://netmonitor.blogautore.repubblica.it/". Avrò tempo per leggere il tuo blog, volevo solamente dirti che anche io voterò Di Pietro perchè sono d'accordo su tutti i punti che hai descritto. Sono sicuro che Di Pietro meriti la nostra fiducia; è stato un ministro delle infrastrutture ottimo e sicuramente sarà un ministro di giustizia ancora meglio sempre che gli permettano di diventarlo, ma sinceramente ho qualche dubbio.....
Il ministro Di Pietro è troppo onesto e per questo fa paura.

Ora devo chiudere mi preparo per andare a lavorare, spero di capitare presto qui nel tuo blog.
con affetto
roberto

Gabriele Paradisi ha detto...

X Sympatro che scrive:

"Caro Jean, oh i cieli limpidi, i cieli limpidi, meriterebbero altra fortuna, quegli studi profondi, quelle inchieste poderose, ...... ma, ahimè, solo poche pie donne vanno a depositare, commosse, un fiorellino di compassione!"

Mi pare che i "cielilimpidi" siano diventati la tua ossessione...
Noi c'eravamo quasi dimenticati dei tuoi dimenticabili interventi italolatini e invece tu non perdi occasione e luogo per parlare di noi...
E' uno strano fenomeno... la tua sembra quasi una... patologia.
Magari però può bastare anche solo una bella dormita...

PS
Non vorrei deluderti ma oltre ad alcune pie donne (lo ammetto, i "cielilimpidi" piacciono molto al gentil sesso...), i nostri articoli e ricerche sono molto letti e seguiti anche da un pubblico particolarmente di qualità. Per intenderci non il solito grezzo internauta pomeridiano ma studiosi, giornalisti, politici…
Buon gusto e discrezione, ovviamente, non mi consentono di fare nomi…

Jean Lafitte ha detto...

gabriele è da molto tempo che Sympa non vi cita. su un pensiero gentile e tu te la prendi.

"(lo ammetto, i "cielilimpidi" piacciono molto al gentil sesso...)"

è per via della tua straripante bellezza


"Per intenderci non il solito grezzo internauta pomeridiano ma studiosi, giornalisti, politici…"

qualche psichiatra, qualche "giornalista" del Roma e magari travaglio che viene a farsi due risate e il senatore. che qualità!

"Buon gusto e discrezione, ovviamente, non mi consentono di fare nomi…"

certo soprattutto delle fonti

Jean Lafitte ha detto...

Riccardo la presenza della Bonino è motivo per me per non votare Pd.
le critiche che fai a Di Pietro mi sembrano poca cosa.

Roberto. ti ringrazio e ti aspetto al più presto qui. ciao

Anonimo ha detto...

"(lo ammetto, i "cielilimpidi" piacciono molto al gentil sesso...)"

è per via della tua straripante bellezza


AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!

Anonimo ha detto...

La leggendaria bellezza del Paradisi!! Fantastico!

Sympatros ha detto...

Gabriele, il mio obbiettivo era quello di stanarti e mi pare che ci sono riuscito; che il mio rapporto con Cieli Limpidi sia forte e freudianamente connotato è fuori di dubbio, il legame è ancestrale, lì io sono nato come blogger, di cui prima non conoscevo nemmeno il significato e, quindi, lì io inconsciamente tendo a ritornare come in una forma di vita prenatale, serena e dormiente, lontana dalle intemperie burrascose. E adesso il richiamo si fa forte, perché l'atmosfera dei Cieli Limpidi è particolarmente fascinosa, serena, silenziosa, Gabriele.. Gabriele!

Gabriele Paradisi ha detto...

;-)))

sono molto illuminato... lascio che le persone pensino ciò che vogliono in piena libertà.

lascio dunque tu e il vecchio filosofo ai vostri innoqui trastulli...

Jean Lafitte ha detto...

"lascio dunque tu e il vecchio filosofo ai vostri innoqui trastulli..."

innocui, si scrive innocui.

ma non eri tu che ti lamentavi della mia prosa?

vedi, a furia di stare con i latinisti miglioro.

Sympatros ha detto...

Jean, mi sa che devo tornare più stabilmente di qua e richiederti accoglienza; non che Guzzanti mi abbia cacciato, ma ultimamente ho rotto troppo le palle con i miei post pseudo futuristi ripetitivi e senza senso, e giustamente non mi tollerano più, e anche io non tollero più di essere nei panni di Bombolopp!

Gabriele Paradisi ha detto...

innocui? innoqui????
cuindi, cuasi cuasi, mi sono sbagliato??????

Mi appello al refuso! Non ho più la vista di una volta... è un errore di battitura... lo giuro... credetemi vi prego....

PS
Ho visto che la battuta sulla mia "bellezza" ha suscitato un certo buonumore...
Ragazzi ma ve lo chiedo seriamente... sono proprio brutto come il peccato?

Gabriele Paradisi ha detto...

Sympatros, al di là del silenzio rassicurante dei cielilimpidi (un ambientino niente male, un pò come le penombre pomeridiane delle vecchie biblioteche...), non hai detto nulla sui contenuti. Mi piacerebbe sapere nel merito come trovi l'ultima ricerca di Sextus... ad esempio.

Anonimo ha detto...

Sei bello dentro a modo tuo Gabriele. Il resto non conta, era solo divertente la battuta.

Sympatros ha detto...

"Sympatros, al di là del silenzio rassicurante dei cielilimpidi (un ambientino niente male, un pò come le penombre pomeridiane delle vecchie biblioteche...), non hai detto nulla sui contenuti. Mi piacerebbe sapere nel merito come trovi l'ultima ricerca di Sextus... ad esempio."

Gabriele,
oh, le vecchie biblioteche, ... tu vuoi che io rinnovelli disperato dolor che il cor mi preme.... le biblioteche della giovinezza, dove ci s'illudeva di varcare nuovi mondi, e le anime dei lettori, nel silenzio, come per magia, si congiungevano in un osmosi intellettuale e psico-spirituale, anche se gli occhi del giovane Sympatros, erano comunque alla ricerca degli occhi e del sorriso di qualche fanciulla in fiore, con la quale giocare all'intellettuale, con secondi fini s'ìntende.
Del lavoro di Sesto, che debbo dire, non mi sembra il caso di parlarne di qua, sarebbe un pò comico questo parlare a distanza. Una battutina però riferiscila al caro Sesto, sembra che uno studio filologico, perché riesca, si deve riferire a qualcosa, che il tempo, e la distanza abbiano reso solidificato, ed è quello che giustamente lui sta facendo; ma quel Rota, come poteva pretendere di fare un'ermeneutica accurata, se la materia era ancora viva e fumante? Per fare un buon lavoro filologico e accurato sulla falsa donazione di Costantino, fu necessario che passassero mille anni. Stammi bene.

Sympatros ha detto...

A proposito, Gabriele, dato che siamo in vena di confidenze, io voterò PD e tu cosa voti?